Concorso Gastronomico La luce e il cibo

 Concorso Gastronomico La luce e il cibo

La Basilicata e i colori della biodiversità e la cucina calda nella ristorazione.

Nei giorni 16 e 17 febbraio nella sala GARDEN in via della Tecnica a Matera si è tenuto un evento a dir poco eccellente, il  Concorso Gastronomico LA LUCE E IL CIBO

L’amore per il cibo, la passione, la ricercatezza di ingredienti del nostro territorio e la professionalità di ogni singolo partecipante, ha reso il clima unico, sono felice di averne preso parte e di aver collaborato nel mio piccolo per far conoscere questa bella e vera realtà.

Poter osservare da vicino chi ha scelto di fare questo duro mestiere dello Chef è un’esperienza che fa capire quanto sacrifici ci siano “dietro le quinte” e non può che invitarci a riflettere sui tesori della nostra terra.

Food blogger a Matera
Immersa tra grandi Chef! Giovanni Guastamacchia, Alessandro Circiello (Rai Gulp), Giuseppe Casale e Antonio Vaccaro
  • Il giorno 16 febbraio all’evento hanno potuto partecipare i ragazzi degli Istituti alberghieri e agrari della Basilicata, un progetto di informazione e formazione per giovani che hanno potuto godere di show cooking con lo Chef pasticcere Giuseppe Palmisano, lo Chef e conduttore Rai Gulp Alessandro Circiello, lo Chef Fabio Potenzano direttamente dal programma di Caterina Balivo su Rai Due “Detto e Fatto“, la Dott.ssa Rosanna Labriola, il cioccolatiere Massimiliano Lacanfora e il mini corso da sommelier tenuto dal Prof, Pino Magno, aperitivi  offerti da LAINOX NABOO, cocktails lucani da Antonio Malvasi e l’intervento eccezionale del proprietario del Ristorante “AL TIRAMISU’” di Washington, lo Chef, membro del Culinary Diplomacy del Dipartimento di Stato degli USA, LUIGI DIOTAIUTI.
  • Coordinatore di queste due giornate, è stato lo Chef Giovanni Battista Guastamacchia, team manager Basilicata dell’Associazione Cuochi Materani.
  • Immancabile l’intervento dell’Assessore regionale  all’Agricoltura, Luca Braia e il Direttore Generale del Dipartimento Politiche agricole e forestali Regione Basilicata Giovanni Oliva.

L’evento è stato condotto dal bravissimo e professionista Alex Revelli Sorini, gastrosofo, docente universitario e giornalista, insomma un’organizzazione da 10 e lode 😀

Sala Garden Matera

Che posto incantevole, ecco una piccola parte della meravigliosa location dove l’evento ha preso vita!

Ricevimenti Garden a Matera.

Ho avuto modo di poter visitare la cucina, rubando qualche scatto ai giovani Chef che hanno partecipato, tra emozione e ansia, hanno realizzato tutti bellissimi piatti.

Purtroppo solo 3 i vincitori, come ogni gara che si rispetta, funziona così!

La collaborazione tra i ragazzi  non è mancata, prima di essere competitivi, hanno scelto di essere compagni, la vera vittoria direi.

CLICCATE SULLE FOTO IN MINIATURA

12443927_10205733524319078_179827785_o 12736677_10205733525719113_1580134805_o 12752060_10205733525359104_835954911_o 12755412_10205733524999095_244210767_o

 

12752149_10205733529639211_319236781_o12755417_10205733524559084_2002575822_o

 

 

 

 

 

 

 

 Concorso Gastronomico La luce e il cibo

Ecco solo alcuni dei piatti partecipanti 

Sono stata felice di aver visto gareggiare anche i ragazzi dell’Istituto alberghiero di Maratea (PZ) il mio bel paese, hanno portato a casa il 3° posto con grande soddisfazione, complimenti!!!

Vincitore 3° posto concorso gastronomico matera
3° classificato NICOLA CARLOMAGNO  ha rappresentato la scuola di Maratea dignitosamente!! La  professoressa Carmela è stata felicissima e ha seguito i suoi ragazzi con tanta passione, sostenendoli moralmente.

Ecco il suo piatto:

12499289_10205733531079247_729000001_o

Una buonissima CORNUCOPIA DI SPIGOLA CON CREMA DI PATATE, BOUQUET DI CIME DI RAPA, FIAMMIFERI DI CAROTE, DADI DI BARBABIETOLE ROSSE CON CROCCANTE DI PEPERONI DI SENISE IGP E FIORI DI ROSMARINO

Faccio prima a mangiarlo che a leggerlo 😀 😀

 La gara tra gli allievi si conclude con la vittoria di:

  1. Alessandro Ferrara (Istituto Alberghiero Matera)
  2. Kola Edwart (Istituto di Melfi)
  3. Nicola Carlomagno (Istituto di Maratea)

A giudicare le pietanze sono stati naturalmente professionisti del settore a livello Nazionale.

  • Se volete potete guardare tutte le foto cliccate qui  nel mio spazio FLICKR

Qua invece il programma del 17 febbraio, dove Chef professionisti hanno realizzato piatti fantastici, regalando forti emozioni visive e olfattive.

programma la luce e il cibo

Per  le foto, vi consiglio di visitare la pagina facebook della FEDERAZIONE ITALIANA CUOCHI dove Mauro Di Leva potrà farvi rivivere ogni singolo momento, con scatti fantastici e visto che ci siete, lasciate un like 🙂

 

Che dire?

Oltre ad essere onorata di aver potuto partecipare a questo grande evento, ho avuto l’occasione di conoscere persone speciali.

Ringrazio

lo Chef Giovanni Battista Guastamacchia, la dolce e preparatissima Luisa e tutto il team per l’ospitalità, l’organizzazione è stata davvero impeccabile.

Ringrazio inoltre la dolce Patrizia, splendida Wedding Planner,
visitate la sua pagina amici, è bravissima, Carmen per la gentilezza, Chef Rosanna,  il bravissimo fotografo Mauro Di Leva , i professori  e gli allievi dell’istituto alberghiero di Maratea e  tutti coloro con cui ho avuto il piacere di parlare.

Concludo come sempre pentolini con un bellissimo aforisma:

L’esperienza di ciascuno è il tesoro di tutti.
(Gérard de Nerval)

Alla prossima………………………..

Vi aspetto sempre sulla mia pagina facebook

Precedente Tortino morbido gusto ciobar Successivo Una sera con Chef Luigi Diotaiuti

4 commenti su “Concorso Gastronomico La luce e il cibo

  1. concorsi gastronomici, gare culinarie e gran prix di cucina tutta una perdita di tempo vere e proprie farse… se fatte in Italia… dove vige il nipotismo ecc ecc….
    consiglio spassionato per i più giovani: lasciate perdere questi esercizi di stile, almeno in Italia
    concentrarsi sulla professione sicuramente vi darà maggiori possibilità senza montarvi la testa.
    con questo non dico di non fare concorsi… magari se fosse, fateli! ma all’estero nei circuiti internazionali dove ci sono veri giudici, veri professionisti, e non esiste clientelismo o simpatie apparenti c’è solo tanto da vedere e molto da imparare.
    ciao.

    • cosaceinpentola il said:

      No dai Chef Stefano, capisco cosa vuoi dire.. ma posso garantirti che questo concorso è stato gestito in maniera serena e tra i ragazzi c’è stata molta collaborazione, hanno vissuto questi attimi come momenti di aggregazione e formazione.
      Alla fine ne sono usciti tutti vincitori….
      Salutoni 🙂 e buon lavoro!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.