Caldarroste sciroppate al rhum

Queste caldarroste sciroppate al rhum sono facili da fare e  potremo consumarle con gli amici magari davanti  al camino

Le caldarroste che si preparano in autunno possiamo conservarle con lo sciroppo aromatizzato .Cosi da poterle gustare durante l’inverno quando si ha bisogno di una coccola dolce

Caldarroste sciroppate
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:2 ore
  • Cottura:15 minuti + raffreddamento sciroppo minuti
  • Porzioni:2 vasetti medi
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 1 kg Castagne
  • 600 g Zucchero
  • 600 ml Acqua
  • 100/120 ml Rhum
  • q.b. Cannella
  • q.b. Anice stellato
  • q.b. Bacche di vaniglia

Preparazione

  1. Preparare le castagne come spiegato qui

    Fare uno sciroppo con l’acqua e lo zucchero facendo bollire per 5 minuti circa e mettete a raffreddare.

    Ora e questa e’ la cosa più noiosa sbucciate le castagne lasciandole il più possibile intere e sistematele nei vasetti

    Aggiungete allo sciroppo freddo  il rhum e mescolate bene

    Versate sulle caldarroste  questo liquido coprendole  completamente. Chiudete i vasetti e poneteli in luogo fresco e al buio.

    Controllate ogni tanto il livello dello sciroppo che deve essere sempre sopra le castagne

    Non abbiate fretta di consumarle con il passar del tempo queste caladarroste sciroppate diventano sempre più saporite !

    Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla pagina FB e condividi sul tuo profilo

Consigli

Ho preparato questa ricetta usando anche le castagne bollite ma preferisco le caldarroste perché sono più saporite e rimangono consistenti anche all’assaggio

Naturalmente bisogna avere pazienza per sbucciarle e fatelo quando sono tiepide altrimenti avrete difficolta a levare la buccia

Tenetele avvolte nella carta così manterranno il calore .

Come ho già scritto sopra queste caldarroste sciroppate diventano più buone con il passar del tempo perché assorbono lo sciroppo e diventano anche più morbide.

Precedente Torta frangipane morbida e golosa al cioccolato Successivo Pizza impasto con metodo poolish

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.