Licoli alla frutta con albicocche

Che adoro i lievitati si è capito 🙂 basta dare uno sguardo al mio blog, ci sono più lievitati che altro..pane, brioche panini e quant’altro.. adoro l’evoluzione della pasta madre, il licoli, ottima alternativa!

Licoli alla frutta con albicocche

Avevo già fatto la pasta madre con il succo di mela, volevo provare il licoli alla frutta, ho optato per le albicocche, profumatissime nel lievito!

Ho seguito il post di Anna, si parte da zero, cioè non è necessario avere la pasta madre per cui chi volesse cimentarsi può farlo da subito!

Segitemi in cucina oggi c’è il licoli alla frutta!

Licoli alla frutta con albicocche

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Per il licoli nel caso abbiate una pasta madre e volete provare lo trovate QUI

Vi lascio lo schema di Anna per il licoli alla frutta, io ho frullato le albicocche, ho iniziato con 3 e aggiunto un po’ d’acqua senza filtrare a differenza di Anna, man mano con i rinfreschi i residui di frutta vanno via, già provato con il lievito senza glutine..

Ipotizziamo di iniziare verso le 23:50 di un lunedì.
-utilizzare 30 grammi di liquido alla frutta a cui aggiungere 30 gr di farina di forza.

Mescolare con una forchetta, mettere in una ciotola pulita e coprire con pellicola. Avvolgere la ciotola in un panno pulito e, se necessario, in una copertina leggera e far lievitare a temperatura ambiente.
– L’indomani mattina, martedì, verso le 7:30, non c’è una lievitazione visibile. Al tutto aggiungere 30gr di soluzione e 30gr di farina di forza. Versare in una ciotola pulita, coprire con pellicola, avvolgere con un panno pulito e, se necessario, in una copertina leggera e far lievitare a temperatura ambiente.
– Alle 14:30 la lievitazione, se c’è, sarà appena accennata. Al tutto aggiungere 30gr di soluzione e 30gr di farina di forza. Versare in una ciotola pulita, coprire con una pellicola, avvolgere con un panno pulito e, se necessario, in una copertina leggera e far lievitare a temperatura ambiente.
Alle 23:30 la lievitazione probabilmente sarà abbastanza evidente. (a me ha strabordato e ho dovuto cambiare contenitore) Al tutto aggiungere 30gr di soluzione e 30gr di farina di forza. Versare in una ciotola pulita, coprire con una pellicola, avvolgere con un panno pulito e, se necessario, in una copertina leggera e far lievitare a temperatura ambiente.
Alle 9:00 del giorno dopo (mercoledì) al tuttoa ggiungere 30gr di acqua naturale e 30gr di farina di forza, non occorre più aggiungere la soluzione di frutta.
-Alle 13:30 la lievitazione sarà molto evidente fare un rinfresco al 100% (100gr di licol-frutta+100gr di acqua naturale+100gr di farina di forza), se dopo 6~8 ore il lievito non sarà raddoppiato, ripetere il rinfresco delle 13:00 sintanto che il licol-frutta non raddoppi in 5~6 ore.

A me sono avanzati 250 grammi di lievito..

A questo punto il licol-frutta è pronto
– Mettere in frigo
– Nel caso si voglia usarlo subito, prelevare la quantità necessaria per panificare, senza procedere con i rinfreschi. La rimanente parte va riposta in frigo.
– Quando si vorrà panificare, prenderne una parte e rinfrescarla almeno 2 volte.
– Quando la quantità di licol-frutta, che staziona nel frigo, diventa circa 80gr, procedere ad un rinfresco totale e, dopo la lievitazione, metterlo in frigo.

I rinfreschi prima di panificare possono essere fatti in due modi
* Primo modo (pseudo-rinfreschi)
a) Aggiungere a 30gr di licol-frutta 30gr di acqua naturale e 30gr di farina di forza, mescolare e far lievitare. Dopo il primo rinfresco, ai 90gr di licoli aggiungere 30gr di acqua naturale e 30gr di farina di forza, mescolare e far lievitare. A questo punto si avranno 150gr circa di lievito pronto per essere usato nella ricetta voluta.
b) Se si ha bisogno di una quantità maggiore o minore di lievito, aumentare o diminuire le grammature del punto a)
* Secondo modo (rinfresco totale)
a) Aggiungere a 30gr di licol-frutta 30gr di acqua naturale e 30gr di farina di forza, mescolare e far lievitare. Dopo il primo rinfresco, ai 90gr di licoli aggiungere 90gr di acqua naturale e 90gr di farina di forza, mescolare e far lievitare. A questo punto si avranno 270gr circa di lievito pronto per essere usato nella ricetta voluta.
b) Per una quantità maggiore o minore di lievito, aumentare o diminuire le grammature del punto a)

Importante: Ad ogni rinfresco mettere il licol-frutta in vasi o recipienti di vetro ben lavati ed asciutti, di giusta dimensione.
Bisogna tener conto che:
* licol-futta lievitando occuperà più del doppio del suo volume in altezza,
* ma anche del fatto che gli spazi grandi non piacciono ai lieviti naturali in genere, quindi utilizzare dei contenitori non troppo grandi, ma in proporzione al lievito e al suo raddoppio.
Usare sempre la stessa qualità di farina per i rinfreschi.

Seguite lo schema e in pochi giorni potete panificare! P.s. Ne vedrete delle belle! 😀

 

 
Precedente Brioche al burro per colazione Successivo Torta di rose con zucchine e cipolle

10 thoughts on “Licoli alla frutta con albicocche

  1. Vicky, è bellissimo!!!
    Con le albicocche! Pensa che profumino che daranno i tuoi lievitati.
    Sei stata bravissima, grazie per aver realizzato anche tu un licol-frutta 😀
    Aspettiamo di vedere le…. “belle” che ci prometti
    Baci

  2. Roberto il said:

    Ciao Viky sto sperimentando il licoli da qualche settimana, ma non riesco ad ottenere nulla che sia sufficientemente lievitato, tu mi dici che con questo procedimento partendo da oggi già sabato posso panificare? proverò sicuramente il procedimento scrupoloso. Che frutti conviene utilizzare in questo periodo? mela? ma serve molto matura immagino…

    • vickyart il said:

      forse la temperatura non è ideale se hai seguito questo schema alla lettera e non è ancora lievitato, in genere il secondo, terzo giorno, dovrebbe essere già visibile la lievitazione.. cmq va ripetuto finchè non c’è.. si può utilizzare dal 4 giorno in poi, cioè dopo la prima levitazione evidente, puoi utilizzare la mela, la banana, uva, kiwi nn saprei però mi incuriosisce magari ci penso 🙂 fammi sapere!

      • Roberto il said:

        Ciao grazie della risposta comunque no non ho usato questo schema ma un’altro trovato su un libro. ora voglio provare questo tuo e cercherò di essere scrupoloso anche se lavorando rispettare certi orari è un pò difficile potrò operare solo mattina e serata. Per la frutta allora provo con mela o banana e ti faccio sapere.

        • vickyart il said:

          ok, fammi sapere, questo l’ho seguito più volte, ho fatto diversi tipi di licoli mi sn trovata bene 🙂 ciaoo!

Lascia un commento