Pane “comodo” ai cereali

La famosissima ricetta del pane “comodo” della straordinaria Benedetta Rossi ormai la conoscono tutti e penso che più di mezza Italia abbia provato a farla. Devo dire che all’inizio ero molto scettica perché per me fare il pane vuol dire stare lì ad impastare ma ho voluto provare e mi sono dovuta ricredere. Io l’ho realizzato con farina ai sette cereali e ho modificato metodo e tempo di cottura ma il risultato è veramente straordinario.
Se la mia ricetta ti piace puoi seguirmi su facebook , su instagram o su pinterest e magari condividere le mie ricette!
Se non vuoi perdere nessuna ricetta iscriviti al mio canale telegram in cucina con una riccia.

pane comodo
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti

  • 300 gfarina (ai cereali)
  • 100 gfarina 0
  • 300 mlacqua
  • 2 glievito di birra secco
  • 5 gzucchero
  • 8 gsale

Preparazione

Iniziamo!
In una ciotola mettiamo le farine, lo zucchero e il lievito (1A), mescoliamo (2A) e aggiungiamo l’acqua un po’ alla volta mescolando con una forchetta (3A), aggiungiamo il sale (4A) e finiamo di impastare (5A).

pane comodo impasto

Copriamo con un canovaccio e lasciamo riposare 10/15 minuti dopodiché facciamo i giri.
Infiliamo un leccapentola o una spatola sotto l’impasto (1B) e portiamo al centro (2B), giriamo leggermente la ciotola, infiliamo di nuovo il leccapentola (3B) sotto l’impasto e portiamo al centro (4B). Ripetiamo fino a fare il giro completo della ciotola (5B).
Sembra molto complicato ma in realtà è semplicissimo.

giri impasto

Mettiamo di nuovo con un canovaccio sopra, lasciamo riposare altri 10/15 minuti e ripetiamo di nuovo l’operazione dei giri.
Copriamo la ciotola con della pellicola e lasciamo riposare in frigo. Come dice Benedetta questo impasto può stare in frigo dalle 6 alle 24 ore, io l’ho utilizzato anche dopo solo due ore ed è venuto buonissimo.
Quando decidiamo di utilizzarlo, tiriamolo fuori dal frigo, sarà bello lievito.

impasto lievitato

Infariniamo leggermente un piano di lavoro e adagiamoci sopra la palla di impasto lievitata (1C) e andiamo a fare le pieghe che servono a dare forza al nostro pane “comodo”. Schiacciamo con i polpastrelli l’impasto fino a formare un rettangolo (2C), ora prendiamo la parte superiore e chiudiamola a portafoglio verso il basso fino ad arrivare a due terzi del rettangolo (3C), prendiamo la parte inferiore e mettiamola sopra (4C). Abbiamo ottenuto un rettangolo più stretto. Ora prendiamo la parte sinistra e portiamola verso destra fino a due terzi del rettangolo (5C), prendiamo la parte destra e chiudiamo sopra (6C).
Ripetiamo di nuovo l’operazione schiacciando ancora per formare un rettangolo e fare le pieghe. Ora l’impasto sembrerà più incordato, è normalissimo.

pieghe pane

Da qui inizia la mia versione.
Finito il secondo giro di pieghe avremo ottenuto una palla (1), mettiamola in una ciotola leggermente infarinata (2) e lasciamo lievitare a temperatura ambiente per un paio di ore (volendo possiamo inciderla a croce) coperta con un canovaccio.
Passate le due ore avremo un impasto bello lievitato (3), infariniamo leggermente un piano di lavoro e disponiamocela sopra. In sostanza facciamo di nuovo i giri che abbiamo fatto all’inizio ma con le mani come se dovessimo seguire le lancette di un orologio, mettiamo una mano al centro dell’impasto per reggerlo quindi prendiamo un lembo di impasto a mezzogiorno e lo portiamo al centro, spostiamo la mano alle tre, prendiamo un lembo di impasto e portiamo al centro e via dicendo fino a finire il giro (4) e ottenere una palla (5).

pane comodo preparazione

Ora prendiamo una teglia da forno, infariniamo leggermente il fondo (1) e ci adagiamo la nostra palla sopra (2) e spolveriamo con un po’ di farina per non far formare la crosticina sopra, volendo possiamo poggiarci su anche un po’ di pellicola.
Mettiamo la teglia nel forno SPENTO per un paio di ore, fino a quando non raddoppierà di volume (3).

pane comodo preparazione 2

E’ arrivato il momento della cottura.
Accendiamo il forno a 200°, copriamo il pane “comodo” con della carta alluminio (1) e, quando sarà caldo il forno, inforniamo per 30 minuti. Trascorsa la prima mezz’ora abbassiamo la temperatura del forno a 190°, togliamo la carta alluminio (2) e facciamo cuocere per altri 30 minuti. Sforniamo (3) il pane pronto, asciutto e croccante anche sotto (4).

cottura pane comodo

Il pane non va tagliato caldo, una volta sfornato mettetelo a freddare su un rialzo.
  1. pane comodo 2

Una Riccia consiglia

Potete realizzare questo pane anche con farina integrale, o solo con farina 0. Un’altra variante molto buona è farla con farina 0 e aggiungere due cucchiaini di curcuma.

pane alla curcuma

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Insalata di sgombro Successivo Biscotti integrali al limoncello