Crea sito

Insalata di rinforzo easy

Per tradizione di famiglia, partenopea per parte di padre, nel periodo delle feste prepariamo sempre l’insalata di rinforzo. Quest’insalata di semplicissima preparazione a base di cavolfiore, si può presentare tra gli antipasti oppure come accompagnamento di secondi di carne o di pesce.

Una curiosità: sapete perché viene definita di rinforzo?
Ci sono diverse interpretazioni per questa definizione e ricordo che a me fu spiegata come di rinforzo alla cena della Vigilia di Natale che, per tradizione napoletana, doveva essere leggera e sostanzialmente a base di pesce. Una seconda interpretazione le attribuiva una funzione di rinforzo anche durante il pranzo di Natale, per rinforzare lo stomaco ed affrontare la seconda metà del pranzo tipicamente pesante e composto da molte portate.

Ogni famiglia napoletana credo abbia una propria ricetta per l’insalata di rinforzo tanto che, se ho contato bene, questa è la 15.533esima ricetta dell’insalata di rinforzo inserita in un Blog… ma io la faccio in modo easy principalmente per due motivi… anzitutto perché uso la giardiniera già pronta in barattolo (che è una bella comodità!) e poi perché faccio lessare il cavolfiore in modo assolutamente non tradizionale, con il forno a microonde.

Insalata di rinforzo

Ingredienti

  • Un bel cavolfiore grosso
  • Un vasetto di giardiniera
  • Qualche cipollina sottaceto
  • Olive verdi e/o olive nere a piacere
  • Una manciatina di capperi sottaceto
  • 6-7 filetti di acciughe
  • Prezzemolo
  • Uno spicchio d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • Aceto (io uso quello di mele)
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione insalata di rinforzo

Dotatevi di un contenitore per cottura al microonde.
Pulite accuratamente il cavolfiore ricavandone tante piccole cimette, lavatele bene e mettetele nel contenitore, senza acqua o altri liquidi. Questo tipo di cottura vi permette di simulare quella al vapore, anche senza l’aggiunta di acqua. Il vantaggio di questa cottura è che con soli 7-8 minuti di cottura a massima potenza, il vostro cavolfiore risulterà lessato ma anche “al dente”, ovvero con la consistenza giusta che gli permette di non sfaldarsi nell’insalata. Un ulteriore vantaggio di questa cottura è che la cucina non puzzerà del poco gradevole odore del cavolfiore… quasi non ve ne accorgerete! Se tuttavia siete tradizionalisti, fatelo pure lessare come facevano a Napoli per la ricetta originale… ma ricordatevi di tenerlo molto al dente e di asciugarlo bene prima di preparare l’insalata.

Prendete l’insalatiera più grande che avete ed aggiungete oltre al cavolfiore, la giardiniera privata completamente del liquido con tutti gli altri ingredienti. In particolare le acciughe, vanno pulite e tagliate a pezzettini. Infine tritate il prezzemolo e l’aglio ed unitelo al composto. Condite l’insalata di rinforzo con olio, aceto, poco sale e pepe.

Lasciatela riposare almeno mezza giornata prima di servirla, girandola ogni tanto in modo che il cavolfiore prenda sapore con il condimento!

Vi siete accorti del terzo motivo per cui ho definito la mia ricetta easy? Perché non contiene le “papaccelle“, piccoli peperoni tondi rossi o verdi, che a Napoli si trovano ma a Novara no… Se però voi le doveste trovare sottaceto, aggiungetele pure e farete la vera insalata di rinforzo Napoletana!

Pubblicato da unamanageraifornelli

Questa sono io: di formazione un Fisico, di mestiere una Manager, ai Fornelli per passione!