Cotolette di pollo doppia impanatura | Ricetta sfiziosa

Le cotolette di pollo doppia impanatura sono un secondo piatto gustoso e godurioso. Chi non ama le cotolette di pollo? Con la doppia impanatura le cotolette di pollo risultano più croccanti all’esterno ma allo stesso tempo morbidissime all’interno, da far gola a grandi e piccini magari accompagnate con delle patatine. La preparazione delle cotolette doppia impanatura è molto semplice e veloce e sono ideali anche per una cena all’ultimo momento, infatti bastano pochi ingredienti per una cena davvero sfiziosa.

cotolette di pollo doppia impanatura ricetta

Cotolette di pollo doppia impanatura

Ingredienti 

  • 4 fette di petto di pollo (circa 500 gr)
  • 2 uova
  • pangrattato q.b.
  • sale
  • olio di oliva (o di semi)

Preparazione

La ricetta prevede che le cotolette di pollo vengano impanate due volte. Questa era la ricetta che usava mia mamma per preparare le cotolette e che usa tutt’ora quando tutti noi fratelli ci riuniamo e abbiamo voglia delle cose semplici che ci preparava da bambini. Se lo preferite potete usare anche delle fettine di vitello piuttosto che del petto di pollo. La particolarità di queste cotolette è che non sono fritte in abbondante olio, infatti usando una padella antiaderente basterà circa mezzo dito di olio di oliva (che è preferibile a quello di semi) e pochi minuti che le cotolette risulteranno veramente croccanti e ben cotte all’interno.

Sbattete le uova in una terrina con un pizzico di sale. Pulite le fettine di petto di pollo da eventuali nervature e passatele nell’uovo e successivamente nel pangrattato. Quando avrete impanato tutte le fettine, fate una seconda impanatura, ripassandole nuovamente nell’uovo e nel pangrattato.

Scaldate dell’olio in una padella antiaderente e quando è ben caldo cuocete le cotolette di pollo doppia impanatura. Quando le cotolette risulteranno ben dorate da entrambi i lati ponetele in un piatto con della carta assorbente e salate se lo gradite.

Potete servire le cotolette di pollo doppia impanatura accompagnate da un’insalata verde o delle patatine e, se lo preferite, piuttosto che friggerle in padella potete cuocerle in forno così da renderle ancora più leggere sopratutto per i bambini.

Ti interessa ricevere la mia Newsletter periodica? Clicca qui e iscriviti gratuitamente 🙂

Precedente Pasta con i cavolfiori Successivo Maccheroni al gratin | Ricetta gratinata al forno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.