Crea sito

Carciofi affogati interi, ricetta siciliana

Carciofi affogati interi, o carciofi stufati, un piatto povero della tradizione siciliana, un buonissimo  accompagnamento a carne o pesce. Semplicissimo da realizzare.

In sicilia da sempre un punto fermo in cucina sono i carciofi “arrustuti” o “affucate” oppure in altre zone li chiamano alla “puvireddra” (arrostiti alla brace, affogati in tegame o chiamati carciofi poveri). Semplicissimi da realizzare, vi bastano pochissimi aromi e un tegame alto, per ritrovarvi un carciofi dalle foglie tenere da addentare e un cuore dolcissimo da mangiare! Provare per credere, per noi siciliani è un must che non deve mancare soprattutto durante le feste.

Un’altra ricetta povera e spettacolare sono i carciofi ripieni di mollica, davvero favolosi, QUI trovate la mia ricetta!

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook per non perdervi le prossime ricette, basta mettere MI PIACE QUI, vi aspetto!

carciofi affogati interi ricetta siciliana
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 6 carciofi
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Carciofi 6
  • Aglio 3 spicchi
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Olio di oliva q.b.
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

  1. carciofi affogati interi ricetta siciliana

    Per la realizzazione dei vostri carciofi “affucate” o affogati o stufati in pentola, vi basteranno pochi attimi per la preparazione.

    Per prima cosa dobbiamo pulire i nostri carciofi, teneteli in acqua con un pochino di bicarbonato e cercate di fare uscire tutte le impurità.

    Dopo prendeteli dal basso con il palmo della mano rigirandoli a testa in giù e sbatteteli con delicatezza sopra un tagliere o un piano comunque duro, non molto mi raccomando non deve rompersi il carciofo. Questo passaggio d’obbligo vi aiuterà a rendere il carciofo più morbido e vi permetterà di allargare leggermente le foglie (poco mi raccomando).

  2. carciofi affogati interi ricetta siciliana

    A questo punto tagliate il gambo tutti alal stessa altezza, possibilmente lasciandone almeno due cm.

    Posizionateli all’interno di un tegame alto, dritti e molto stretti tra di loro, se i carciofi sono pochi o avete il tegame largo, non preoccupatevi, riempite lo spazio rimanente con qualcosa, anche il fondo della vostra caffettiera.

    A questo punto aggiungete dell’acqua sul fondo della pentola, fino ad arrivare a meno della metà dei carciofi.

  3. Condite i vostri carciofi affogati interi, basterà allargando le foglie, mettere qualche fettina di aglio, un po’ di prezzemolo finemente tritato, un pochino di sale e un pochino di olio.

    Coprite con un coperchio (anche se si adagia sui carciofi e non si chiude va bene). e lasciate cuocere almeno 15 minuti.

  4. Passati 15 minuti, irrorate le foglie dei carciofi di olio di oliva e ancora un pizzico di sale, lasciate cuocere ancora 10 minuti e spegnete.

    Per rendervi conto che i carciofi sono pronti, vi basterà fare la prova nel staccare una foglia al centro, se questa viene via senza troppa difficoltà i carciofi affogati interi sono pronti, se invece vedete che fate troppa fatica e non c’è più acqua sul fondo, aggiungete delicatamente pochissima acqua e lasciate cuocere ancora qualche minuto.

    Mangiate i vostri carciofi molto caldi, come contorno o come piatto principale magari accompagnato da formaggi e olive.

    Alla prossima da Sapore di Arianna!

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.