Crea sito

Baccalà fritto in pastella senza uova

Baccalà fritto in pastella senza uova, un secondo piatto di pesce molto sfizioso e saporito, un grande classico soprattutto durante le festività natalizie.
Il baccalà fritto in pastella senza uova, è croccante fuori con il suo guscio leggero e morbido dentro. Il baccalà ha un gusto molto deciso, o piace o non piace ma di certo è tradizione farlo in tutto il sud Italia per la vigilia di Natale, Natale o per il cenone di Capodanno.
Il baccalà non è altro che merluzzo conservato sotto sale, infatti prima di ogni ricetta deve essere dissalato. Spesso viene confuso con lo stoccafisso, ma il merluzzo in questo caso non è salato ma semplicemente essiccato.
Io lo adoro fritto in pastella, ma lo stra adoro a “GHIOTTA” cioè in umido con i porri QUI troverete la mia ricetta.
Per tante altre ricette metti MI PIACE su Facebook QUI e su Instagram QUI.

baccalà fritto in pastella senza uova
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzionicirca 15 pezzi
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgbaccalà
  • 350 gfarina 00
  • 400 gacqua
  • 1 lolio di semi
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Baccalà fritto in pastella senza uova
  2. Per la realizzazione del vostro baccalà fritto in pastella senza uova, la prima cosa che dovrete fare è preparare il baccalà.

    Per evitare odori sgradevoli e per essere più veloci potrete comprare il vostro baccalà già dissalato e ammollato dal vostro pescivendolo di fiducia.

    Ma se lo comprate sotto sale dovrete procedere a dissalarlo.

COME DISSALARE IL BACCALà?

  1. Per dissalare il baccalà, procedete togliendo il sale grosso esterno massaggiando sotto il flusso di acqua corrente.

    Se avete comprato un filetto unico, procedete a tagliarlo in pezzi.

    Riempite un recipiente di acqua fredda e mettetelo in ammollo.

    Per dissalarlo bene vi serviranno circa 24 ore, talvolta qualche ora di più, ogni 6 ore circa cambiate l’acqua, deve diventare quasi totalmente non salata.

    Quando l’acqua risulterà finalmente poco salata, il vostro baccalà è pronto per essere cucinato.

  1. Dissalato il vostro baccalà potete procedere con la ricetta.

    Prendete il baccalà ammollato, lasciatelo in un scolapasta e fatelo sgocciolare, dopo mettete su carta assorbente da cucina per togliere l’acqua in eccesso.

    A questo punto preparate la pastella.

  2. Prendete una ciotola capiente e una frusta semplice a mano tipo QUESTA, mettete l’acqua fredda da frigorifero, ancora meglio se avete acqua frizzante.

    Aggiungete la farina, una presa di sale e mescolate velocemente con la frusta, fin quando non ci saranno più grumi.

    Mettete l’olio in un pentolino e lasciate che si scaldi.

  3. Quando l’olio sarà pronto, prendete un pezzetto di baccalà, immergetelo nella pastella, fatelo coprire in ogni sua parte, fate cadere la pastella in più e immergetelo nell’olio.

    Lasciatelo cuocere fino a leggera doratura.

    Dopo prelevatelo con un cucchiaio forato e mettetelo su carta assorbente da cucina.

    Il vostro baccalà fritto in pastella senza uova è pronto! L’ideale sarebbe mangiarlo subito, croccante e caldo, ma durante le feste solitamente lo si usa preparare in anticipo per evitare di fare troppo odore di fritto in casa, basterà riscaldarlo.

    Alla prossima da Sapore di Arianna!

  4. In questo contenuto è presente un link di affiliazione

Variazioni:

– se volete rendere la vostra pastella ancora più saporita, potete utilizzare la birra al posto dell’acqua.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.