Frittelle di riso di San Giuseppe – Dolci di Carnevale

Le Frittelle di riso di San Giuseppe sono dei dolcetti tipici del periodo di Carnevale e che vengono preparati soprattutto per la festa di S. Giuseppe, il 19 marzo. Le Frittelle di riso di San Giuseppe sono tipiche della Toscana ma diverse varianti le ritroviamo un po’ in tutta Italia.

La ricetta delle Frittelle di riso di San Giuseppe qui di seguito riportata mi è stata suggerita da un’amica toscana doc, la cara Rossella V., che ci propone una versione che si distacca dalla tradizione, infatti per realizzare le frittelle utilizza la ricetta della pasta bignè, in tal modo le frittelle ottenute saranno più soffici e gonfie ed assorbiranno meno olio. 😉

Se la ricetta delle Frittelle di riso di San Giuseppe vi è piaciuta condividetela e seguite la pagina Facebook di Sale & Zucchero. 

Entra nella nostra community culinaria e lasciati ispirare dalle mie ricette!

Alla prossima ricetta!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Riso tipo originario 250 g
  • Latte 1,2 l
  • Farina 00 160 g
  • Arancia 1
  • limone 1
  • Uova 4
  • Rum 1 bicchierino
  • Zucchero 100 g
  • Olio di semi (per friggere) q.b.
  • Sale 1 pizzico
  • Acqua 250 ml
  • Burro 100 g

Preparazione

  1. Lessare il riso nel latte con 4 cucchiai di zucchero e un pizzico di sale facendolo cuocere a fuoco bassissimo fino a quando il latte si sarà completamente assorbito.
    Lasciare poi a riposo in frigo almeno una notte.

    Il giorno dopo preparare una pasta per bignè: far bollire 250 gr: di acqua e 100 gr di burro,
    quando bolle versare tutta insieme i 160 gr: di farina, mescolare bene e rimettere sul fuoco fino a che il composto non si stacca dalle pareti.
    A questo punto trasferire l’impasto in una ciotola, farlo intiepidire e incorporare un uovo alla volta, ne servono 4.

    Aggiungere quindi anche il riso, la scorza grattugiata di un’arancia e di un limone, un bicchierino di rum ,amalgamare bene e con un cucchiaino prelevare un poco di impasto da immergere nell’olio bollente e profondo; più piccole si fanno meglio vengono!
    Quando le frittelle sono dorate e vengono a galla scolarle con una schiumarola, metterle ad asciugare su un foglio di carta assorbente e rotolarle poi nello zucchero.

    Servite e ——>  B U O N  A P P E T I T O !

Prova anche….

Senza categoria
Precedente Sformati di riso al nero di seppia e gamberi Successivo Crema Pan di Stelle fatta in casa con il Bimby

Lascia un commento