Pagnottelle

Il pane e la pizza, ed in genere i lievitati, sono la mia passione. In attesa di un po’ di calma e di tempo per creare il mio lievito madre, mi arrangio con del buon lievito di birra fresco per impastare e inventare pani sempre nuovi…

Questa volta tocca alle Pagnottelle, pani che hanno un procedimento di impasto particolare, per ottenere appunto, il classico impasto a pagnottella o “coppietta”, come si chiama in alcuni paesetti della nostra bellissima provincia italiana.

Utilizzo per questa ricetta farina di segale e farina 0 di grano tenero.

 

che ne dite? Iniziamo a cucinare?

  • Preparazione: 1,30 Ora
  • Cottura: 40/45 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 pagnottelle da circa 400 gr
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 50 g Olio extravergine d'oliva
  • 25 g Lievito di birra fresco
  • 2 cucchiaini Zucchero
  • 100 g farina di segale integrale
  • 850 g Farina 0
  • 800 g Acqua (tiepida)
  • q.b. Sale grosso

Preparazione

  1. Preparare il lievitino con 450 gr di acqua tiepida, 25 grammi di lievito , 2 cucchiaini di zucchero e 50 gr di olio evo. Metti a lievitare per almeno mezz’ora o fino a che non raddoppia di volume e diventa spumoso. Impasta nuovamente e delicatamente alternando la farina fino ad un totale di 850 gr e l’acqua tiepida per un totale di 400 gr. Se impastate con la planetaria l’impasto sarà pronto quando si staccherà dalle parete della ciotola se lo lavorate a mano lo sarà quando si staccherà dal piano di lavoro pur rimendo elastico e morbido. Mettere di nuovo a lievitare per almeno un’ora o fino a che raddoppierà di volume.

  2. Una volta lievitato disporre l’impasto sul piano di lavoro precedentemente bagnato, per evitare che si appiccichi, e con le mani bagnate distendere la pasta grossolanamente fino ad ottenere un rettangolo come in foto.

  3. Arrotolare il lembo inferiore su se stesso e poi quello superiore fino ad arrivare a creare un rotolone.

  4. Allungare con le mani sempre bagnate quanto più possibile; con un coltello affilato poi tagliare a metà del cordone e poi di nuovo ritagliare a metà le due parti.

  5. Disporre su una teglia da forno foderata di carta da forno ed eseguire un taglio, quanto più laterale, per la lunghezza di ogni pagnottella.

  6. Infornare, dopo aver cosparso con del sale grosso la superficie, a forno già caldo per almeno 40 minuti a 160 gradi per i primi trenta minuti e poi a 180 fino a cottura. Per rendere poi la crosta più croccante all’ultimo schizzare un po’ di acqua fredda dentro il forno sulle pagnottelle stesse e richiudere velocemente.

  7. Il profumo è inebriante, l’ho cucinato di sera e la mattina seguente non ho potuto fare a meno di mangiarlo a colazione con della marmellata.

    Di solito regalo le pagnottelle alle persone a me più care garantendo loro un pane genuino per tutta la settimana. Potete altrimenti surgelarle…questa dose basta per due settimane per una famiglia di due/tre persone. Se preparerete il pane nel fine settimana eviterete di comprare il pane per un bel po’ di giorni mangiando una Pagnottella buona e genuina.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.