Mosto Cotto

Il mosto cotto è una preparazione antica fatta con la prima spremitura dei grappoli d’uva raccolti durante la vendemmia.
La spemitura comprende sia gli acini che i raspi; potete quindi anche evitare di snocciolare acino per acino il grappolo e passare tutto quanto insieme al passaverdure.
Il mosto cotto si usa per varie preparazioni di doci tipici della tradizione ma anche come composta per accompagnare piatti come formaggi stagionti, bolliti, yogurt e gelati. E’ buonissimo, ha un sapore di vincotto con un fondo tostato e caramellato. Semplicemente un liquido preziosissimo.
La sua preparazione è lunga ma sepmlicissima e se avete sovrabbondanza di uva in casa potrebbe essere una buona alternativa…
Che dite lo prepariamo insieme? Inziamo a cucinare?

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni:
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • qb uva di qualsiasi qualita'

Preparazione

  1. Lavare accuratamente l’uva. Passare l’uva con il passatutto (io ho preso solo gli acini).

  2. Eliminare con una schiumarola la schiuma che si formerà.

  3. Abbassare la fiamma e lasciar ridurre per 1/3 del volume del liquido ottenuto.

  4. Il mosto sarà pronto quando, preso un cucchinio e intinto al suo interno, colerà molto lenatemente da esso.

  5. Colarlo in un barattolo sterlilizzato e metterlo a testa i giù per creare il sottovuoto.

  6. Una vera bontà!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.