Crea sito

Spiedini di calamari e gamberi gratinati

Gli spiedini di calamari e gamberi gratinati sono un secondo piatto sfizioso ed irresistibile che sono certa piacerà proprio a tutti!

Gli spiedini di calamari e gamberi cotti al forno e gratinati con una deliziosa panatura sono il secondo piatto perfetto per tutta la famiglia ed anche per le cene tra amici.
Prelibati, succulenti ed irresistibili sono certa che questi spiedini metteranno l’acquolina in bocca già solo al primo sguardo. Se poi il tutto verrà anche impreziosito dalla scorza grattugiata del limone che donerà un profumo inebriante ed invitante … allora il risultato sarà proprio un successo 😉
Sono davvero molto semplici da preparare ed hanno una cottura veloce.
Richiedono però qualche accorgimento per ottenere una cottura perfetta del pesce senza alterarne il sapore e renderlo stopposo.
Seguite tutti i miei consigli e preparateli anche voi. Sono certa che riscuoteranno un successo strepitoso sulle vostre tavole 😀

spiedini di calamari
  • Preparazione: 45 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 800 g Calamari
  • 12 Gamberi (o mazzancolle)
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale fino
  • q.b. Pepe nero
  • q.b. Prezzemolo
  • 50 g Pangrattato
  • 1 Aglio
  • 1 Limoni non trattati

Preparazione

  1. spiedini di calamari

    Iniziamo la preparazione degli spiedini di calamari e gamberi occupandoci dalla pulizia dei calamari.

    Consiglio: utilizzate calamari freschi e non troppo grandi, ma di medie dimensioni, in modo da ottenere una cottura uniforme a quella dei gamberi!

    Sciacquiamo il calamaro sotto l’acqua e stacchiamo delicatamente la testa dal mantello (teniamola da parte).

  2. spiedini di calamari

    Estraiamo la penna di cartilagine trasparente che si trova al centro mantello.

    Laviamo il calamaro sotto l’acqua ed eliminiamo le impurità e le interiora che si trovano all’interno del mantello.

  3. spiedini di calamari

    Sarà ben lavato quando non risulterà gelatinoso.

    Incidiamo con un coltellino la parte finale del mantello in modo da riuscire a prendere con la mano un lembo di pelle.

    Eliminiamo la pelle e le pinne laterali staccandole via (se ne verranno molto facilmente).

  4. spiedini di calamari

    Infine, riprendiamo la testa, separiamola dai tentacoli tagliandola con delle forbici in modo da staccarla dalla parte sottostante con gli occhi.
    Eliminiamo il dente centrale dal centro tentacoli tirandolo via verso l’alto.

    Sciacquiamola sotto l’acqua e teniamola da parte .

  5. spiedini di calamari

    Procediamo in questo modo per tutti i restanti calamari (potete però acquistarli già puliti !)

  6. Terminata la pulizia tagliamo ogni calamaro in strisce larghe circa 1 – 2 cm con l’aiuto di un coltello.

    Lasciamo integre le teste.

    Teniamoli da parte.

  7. spiedini di calamari

    Dedichiamoci ora alla pulizia dei gamberi.

    Consiglio: utilizzate gamberi o mazzancolle polposi e preferibilmente non surgelati. Non utilizzate gamberi di dimensioni troppo piccole altrimenti avendo tempi di cottura diversi e più ridotti dei calamari in forno tenderanno a restringersi ed a diventare secchi e stopposi.

  8. Sciacquiamo i gamberi sotto l’acqua.

    Eliminiamo la testa.

    Incidiamo leggermente le zampe con un coltellino e, con le mani, stacchiamo delicatamente il carapace, stando attenti ad estrarre la coda, senza romperla.

  9. gamberi

    Incidiamo, infine, leggermente il dorso del gambero con un coltellino (o con uno stuzzicadenti) e tiriamo via l’intestino (cioè il filamento nero che troveremo all’interno) in quanto amaro e sgradevole da mangiare.

  10. Consiglio: le teste non buttatele, sono la parte più saporita e profumata dei crostacei! Io le ho cotte assieme agli spiedini per donare ancora più profumo in cottura ma potete anche utilizzarle per altre preparazioni, come fumetti o bisque. Potete preparare ad esempio un brodo di pesce e poi congelarlo ed averlo pronto per un risotto.

    Terminata la pulizia, asciughiamo sia i calamari che i gamberi con carta assorbente.

    Facciamo questa operazione molto accuratamente perché dovranno risultare ben asciutti per ottenere una panatura croccante.

  11. spiedini di calamari

    Trasferiamoli in una ciotola capiente e condiamoli con un po d’olio, uno spicchio d’aglio tagliato a metà e privato dell’anima (cioè della parte centrale più indigesta), un pizzico di sale ed una macinata di pepe.

    Amalgamiamo bene il tutto.

  12. spiedini di calamari

    Lasciamo marinare per circa 15 minuti.

    Nel frattempo, tritiamo finemente un abbondante ciuffo di prezzemolo.

  13. Trascorso il tempo per la marinatura eliminiamo l’aglio ed aggiungiamo anche il prezzemolo tritato ed il pangrattato.

    Amalgamiamo bene il tutto in modo che la panatura si sparga uniformemente.

  14. spiedini di calamari

    Lasciamoli riposare altri 10 minuti circa.
    Servirà per insaporirli e far aderire la panatura.

    Possiamo comporre gli spiedini di calamari e gamberi: infilziamo i calamari, le loro teste ed i e gamberi negli spiedini, alternandoli a piacere e non attaccandoli troppo.

  15. Disponiamo man mano gli spiedini su una teglia foderata con carta forno.
    Io ho aggiunto anche le teste dei gamberi per donare profumo in cottura!

    Infine, irroriamo gli spiedini con un altro filo d’olio e copriamo la teglia con la carta stagnola  (che servirà a non asciugarli troppo durante la cottura, a cuocerli perfettamente ed a mantenerli morbidi e succosi).

  16. spiedini di calamari

    Cuociamo gli spiedini di calamari e gamberi coperti con la stagnola, in forno ventilato preriscaldato a 200°C per 5 minuti.

    Trascorso questo tempo, eliminiamo la stagnola e proseguiamo la cottura per altri 15 minuti circa.

    Solo se necessario completiamo con pochissimi istanti di grill!
    Saranno pronti quando avranno formato una leggera crosticina dorata.
    Non cuoceteli troppo perché altrimenti si seccheranno ed il pesce risulterà stopposo

  17. Quindi, sforniamoli ed impreziosiamoli con una spolverata di scorza di limone grattugiata, un pizzico di sale e se vi piace qualche goccia di succo di limone.

    Consiglio: utilizzate il limone solo a fine cottura perché altrimenti tenderà a conferire al pesce un sapore amarognolo.
    Vi sconsiglio infatti di cuocere il pesce in genere a contatto con fette di limone, con il suo succo o con la scorza grattugiata.
    Il limone sarà perfetto per donare acidità a cottura completata e soprattutto la scorza grattugiata sarà il tocco finale perfetto per donare un profumo ed un’aroma irresistibile!

  18. spiedini di calamari

    I nostri spiedini di calamari e gamberi sono pronti per essere gustati caldi e profumati.

    Avete visto?!. Sono davvero semplici da preparare e saranno un secondo piatto leggero e sfizioso, perfetto per ogni occasione.

  19. spiedini di calamari
  20. spiedini di calamari

    Se vi piacciono le mie ricette, venite a trovarmi sulla mia pagina Facebook (cliccando qui) , su Instagram (cliccando qui), su Pinterest (cliccando qui) e divertitevi con me in cucina per rendere ogni piatto un arcobaleno di colori e sapori ! 🙂

    Potete seguirmi anche su YouTube (troverete il mio canale cliccando qui) e restare aggiornati anche sulle mie video-ricette.

    Scorrendo in fondo alla pagina troverete altre mie ricette consigliate 😀

    Per tutte le altre ricette visitate il mio blog –> cliccando qui.

    Basterà sfogliare il menù e troverete tante ricette semplici e sfiziose. Sono a vostra disposizione per qualsiasi dubbio, domanda o chiarimento per cui non esitate a contattarmi 😀

    Isabella

Note

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *