Seppie ripiene – una prelibata ricetta pugliese

Le seppie ripiene sono uno sfizioso secondo piatto, tipico della cucina pugliese, semplice da preparare, ma che sarà apprezzato da tutti per il suo profumo invitante e per il sapore prelibato!

Le seppie ripiene sono uno tra i piatti più conosciuti ed apprezzati della tradizione pugliese … “un gustoso ed intramontabile piatto di mare”.
Semplice ed abbastanza veloce da preparare farà sicuramente un figurone sulle vostre tavole e vedrete che sarà apprezzato proprio da tutti!.
Le seppie ripiene sono anche abbastanza leggere, realizzate con pochi semplici ingredienti e cotte in forno. Allo stesso tempo, sono un secondo piatto molto saporito ed appetitoso proprio perché le seppie si trasformeranno in teneri e succulenti scrigni ripieni con una farcitura appetitosa e gustosissima. Insomma, è una ricetta che unisce la consistenza soda delle carni della seppia ad un ripieno morbido ed irresistibile!
La cottura in forno donerà quella invitante crosticina dorata ed il sughetto che sprigioneranno sarà un richiamo irresistibile per i vostri ospiti. Le patate saranno l’accompagnamento perfetto!
Non siete curiosi di provare la mia ricetta? Cuciniamole insieme 😀

seppie ripiene
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Seppie (da circa 300 gr l'una) 8
  • Patata lessa 120 g
  • Mollica di pane (tipo altamura o casereccio) 100 g
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Pecorino (grattugiato) 60 g
  • Latte 1 bicchiere
  • Uova 1
  • Pangrattato q.b.
  • Vino bianco secco q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Aglio 1 spicchio

Per accompagnare:

  • Patate q.b.

Preparazione

  1. seppie ripiene

    Per preparare le seppie ripiene iniziamo eliminando la crosta dalle fette di pane e sminuzzando la mollica.
    Vi consiglio di utilizzare il pane di Altamura o il pane casereccio.

    Mettiamo la mollica in una ciotola assieme ad un bicchiere di latte e lasciamola in ammollo per una decina di minuti.

  2. seppie ripiene

    Nel frattempo, dedichiamoci ora alla pulizia delle seppie: le mie erano già semi-pulite, potete acquistarle anche voi già pronte dal vostro pescivendolo di fiducia.
    Utilizzate seppie di piccole o medie dimensioni, non troppo grandi!

    Stacchiamo la testa, eliminiamo il dente dal centro dei tentacoli, facendo pressione con le mani in modo da spingerlo verso l’alto.

  3. seppie ripiene

    Con delle forbici incidiamo gli occhi ed asportiamoli (facendo attenzione agli schizzi di inchiostro).

    Sciacquiamo accuratamente le teste sotto l’acqua.

    Apriamo a libro i mantelli delle seppie, eliminando la parte laterale più coriacea.

    Dopo averli ben sciacquati, teniamoli da parte.

  4. seppie ripiene

    Con un coltello, eliminiamo la parte inferiore della testa (quella opposta ai tentacoli).

    Procediamo cosi per tutte le teste delle seppie.

  5. seppie ripiene

    Infine, sminuzziamo sia i tentacoli che le teste (solo di 4 seppie però, le altre teste lasciamole intere e teniamole da parte).

  6. seppie ripiene

    Sminuzziamo il prezzemolo e tritiamo finemente uno spicchio d’aglio (privato dell’anima, cioè della parte centrale meno digeribile).

    Facciamo scaldare una padella antiaderente con un goccio d’olio e l’aglio tritato.

    Uniamo le teste delle seppie (che avevamo sminuzzato) ed una manciata di prezzemolo (teniamone un po da parte per la farcitura).
    Facciamole rosolare per pochi istanti a fuoco vivo.
    Sfumiamo con un goccio di vino bianco ed, appena evaporato, spegniamo la fiamma.
    Uniamo una manciata di pangrattato ed amalgamiamo bene il tutto.

    Lasciamo intiepidire.

  7. seppie ripiene

    Occupiamoci ora del ripieno: strizziamo la mollica di pane che avevamo messo a bagno con il latte e trasferiamola in una capiente ciotola.

    Sbricioliamo con le mani la mollica di pane ed aggiungiamo anche una patata lessa schiacciata, un pizzico di sale ed una macinata di pepe nero.
    Amalgamiamo bene il tutto.

  8. seppie ripiene

    Aggiungiamo anche: il composto preparato in padella con le teste delle seppie, l’uovo, il pecorino, due cucchiai circa di pangrattato, altro prezzemolo tritato.
    Amalgamiamo bene il tutto.

  9. Se il composto dovesse risultare troppo umido e morbido, aggiungiamo un’altra manciata di pangrattato.

    Mescoliamo accuratamente tutti gli ingredienti in modo da ottenere una farcitura omogenea.
    Il composto ottenuto dovrà essere abbastanza sodo in modo da poter farcire le seppie!

  10. seppie ripiene

    Procediamo ora a farcire le seppie con il ripieno: prendiamo una seppia, apriamola leggermente e riempiamola con l’aiuto di un cucchiaino.
    Non eccediamo però con il ripieno perché in cottura tenderanno a restringersi un pò.

    Una volta riempita, avviciniamo i lembi (cioè la parte da cui avevamo staccato la testa) e sigilliamoli con uno stuzzicadenti, in modo che in cottura il ripieno non fuoriesca.

    Procediamo in questo modo per tutte le altre seppie.

  11. seppie ripiene

    Disponiamo le seppie, unitamente alle 4 teste integre (che avevamo lasciato da parte), in una teglia rivestita con carta forno e leggermente oleata ed irroriamole con un goccio d’olio, una leggera spruzzata di vino ed un altro pò di prezzemolo.

    Spolverizziamo la parte con la farcitura con un pizzico di pangrattato, di modo che in cottura si formi una deliziosa crosticina.

    Consiglio: aggiungete nella teglia anche delle patate (precedentemente sbollentate per qualche minuto) e tagliate a cubetti. Cuoceranno insieme alle seppie e saranno impreziosite dal prelibato sughetto che rilasceranno in cottura. Saranno deliziose!

  12. seppie ripiene

    Cuociamo le seppie ripiene in forno preriscaldato a 180°C per circa 3540 minuti. Regolatevi pero anche in base alla grandezza delle vostre seppie!

    Vedrete che al termine della loro cottura avranno rilasciato un sughetto delizioso e formato anche una appetitosa crosticina.

  13. Serviamole calde o tiepide, irrorandole con il sughetto rilasciato ed un altra piccola spolverata di prezzemolo tritato.

    Le patate saranno l’accompagnamento perfetto!

  14. seppie ripiene

    In alternativa alle patate al forno, potete optare anche per delle semplici patate lesse, condite con un pizzico di sale, prezzemolo ed il delizioso sughetto che le seppie avranno rilasciato in cottura.

    Servite questo delizioso piatto di mare con un buon calice di vino bianco aromatico, che ne esalti il sapore e renda ancora più piacevole gustare queste profumate e succulente seppie ripiene.

  15. Se vi piacciono le mie ricette, venite a trovarmi sulla mia pagina Facebook (cliccando qui) , su Instagram (cliccando qui), su Pinterest (cliccando qui) e divertitevi con me in cucina per rendere ogni piatto un arcobaleno di colori e sapori ! 🙂

    Potete seguirmi anche su YouTube (troverete il mio canale cliccando qui) e restare aggiornati anche sulle mie video-ricette.

    Scorrendo in fondo alla pagina troverete altre mie ricette consigliate 😀

    Per tutte le altre ricette visitate il mio blog –> cliccando qui.

    Basterà sfogliare il menù e troverete tante ricette semplici e sfiziose. Sono a vostra disposizione per qualsiasi dubbio, domanda o chiarimento per cui non esitate a contattarmi 😀

    Isabella

Note

Per scoprire altre ricette di Secondi piatti originali e gustosi –> cliccate qui.
Per tutte
le altre ricette visitate il mio blog –> cliccando qui.
Basterà sfogliare il menù e troverete tante ricette semplici e sfiziose. Sono a vostra disposizione per qualsiasi dubbio, domanda o chiarimento per cui non esitate a contattarmi 😀

Isabella

Precedente Panzerotti dolci con ricotta aromatizzata Successivo Cheesecake al cioccolato, con arachidi e caramello

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.