Crea sito

Pan di spagna – ricetta classica

Pan di Spagna. La più classica ed antica ricetta di pasticceria.

Oggi la prepareremo insieme così avrete la base ideale per preparare tanti dolci.

Non immaginate il Pan di spagna come una preparazione base per le torte, ma sappiate che con il pan di spagna potrete preparare ottimi dolci al cucchiaio, zuccotti, tartufini e tanto altro ancora.

La caratteristica del Pan di spagna è di essere alto e soffice pur non avendo nemmeno un grammo di lievito (diffidate delle ricette che lo prevedono).

La sua sofficità e la sua altezza dipendono dall’aria incorporata nella preparazione.

Ma sapete perché si chiama proprio Pan di spagna?

La sua storia risale a metà 1700 quando Domenico Pallavicini venne inviato, dalla Repubblica di Genova, come ambasciatore a Madrid.

In onore di Pallavicini, si tenne un ricevimento alla corte spagnola e il genovese, che aveva portato con sé il suo cuoco, commissionò un dolce inedito in onore della Spagna.

Così il cuoco, Giobatta Cabona, inventò questo dolce.

La corte spagnola ne rimase entusiasta e per questo venne dato il nome di Pan di Spagna.

Pan di Spagna ricetta classica
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 1 stampo da 22 cm
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Uova 250 g
  • Zucchero 175 g
  • Fecola di patate 50 g
  • Farina 00 150 g
  • Vaniglia 1 bacca
  • Scorza di limone q.b.

Preparazione

  1. Per preparare il nostro pan di spagna abbiamo bisogno di una ciotola di acciaio.

    Sia che decidiamo di montare a mano, sia che decidiamo di montare in planetaria, è fondamentale avere la ciotola di acciaio perché ci aiuterà a far montare bene le uova.

  2. Un’altra accortezza importante è quella di usare solo uova a temperatura ambiente.

    La motivazione è sempre la stessa: monteranno meglio.

    Ricordiamoci che il pan di spagna non prevede l’utilizzo del lievito quindi più aria incorporeremo nella nostra preparazione più alto e soffice sarà il risultato finale.

    Ecco perché è bene usare questi trucchetti per montare al meglio le uova.

  3. Quindi, nella ciotola d’acciaio mettiamo le uova (saranno circa 5 dipende dalla misura delle uova che usate).

    Aggiungiamo i semi di una bacca di vaniglia e lo zucchero e iniziamo a montare subito, preferibilmente in planetaria con frusta.

  4. Dobbiamo ricordare che lo zucchero è un ottimo coagulante quindi è importantissimo, sempre per l’ottima riuscita del pan di spagna, non lasciare troppo a contatto lo zucchero sulle uova perché i tuorli coagulerebbero e non monterebbero a perfezione.

    L’importante è mettere lo zucchero e azionare subito la frusta.

  5. Facciamo montare fino a far triplicare il composto.

    Si dice che il pan di spagna è montato bene se, alzando la frusta, il composto montato di uova e zucchero scriverà.

    Cioè se il composto che scende dalla frusta alzata scenderà sul rimanente composto formando dei segni senza andare subito giù.

  6. Quando arriveremo alla giusta montatura, incominciamo ad incorporare, con una spatola, la farina e la fecola setacciate insieme. Uniamo anche la scorza di limone.

    E’ importante non smontare il composto e per far si che ciò non avvenga, è importante incorporare poca farina per volta e incorporarla con la spatola eseguendo movimenti rotatori dal basso verso l’alto.

  7. Quando avremo finito di incorporare le polveri, possiamo versare il composto in una tortiera già imburrata e infarinata.

    E’ importante non battere la tortiera così come è fondamentare non livellare con la spatola il composto.

    Queste operazioni andrebbero a rompere le bolle d’aria e quindi non avremo un pan di spagna alto e soffice.

    Il composto si livellerà da solo in forno.

  8. A questo punto possiamo infornare in forno statico preriscaldato a 180º.

    Lasciamo cuocere per circa 20-30 minuti.

    I tempi di cottura variano in base al forno utilizzato.

    per verificare che il nostro pan di spagna sia ben cotto possiamo fare la classica prova con uno stecco, ma non apriamo il forno prima di 20 minuti.

Note

Per avere un ottimo risultato, attenetevi ai consigli dati nella ricetta passo passo.

Il pan di spagna può essere anche congelato e usato al momento opportuno.

Se non amate il sapore di uova che è tipico del pan di spagna, potete smorzarlo aggiungendo qualche scorza di limone in più.

Il pan di spagna è la preparazione di base per ottenere ottime torte, zuccotti, dolci al cucchiaio, tartufini e tanto altro ancora.

Se volete un’ottima idea per utilizzare il vostro pan di spagna, vi lascio la ricetta della torta mimosa che troverete cliccando qui.

Seguitemi sulla pagina Facebook così non perderete le prossime ricette.

Potrebbero interessarti anche queste riette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.