Focaccia di patate e rosmarino

Oggi una golosa, soffice e profumata Focaccia di patate e rosmarino. Non vi dico che bontà, wow!! È la prima volta che la preparo e sono molto ma molto soddisfatta. Anche mio marito ha gradito molto, tanto che mi ha chiesto… quando me la fai di nuovo?? Ecco, sono quelle piccole soddisfazioni della vita, ma che ti riempiono il cuore!

Insomma dovete provarla anche voi, e poi mi saprete dire che né pensate…

Vediamo le dosi e il procedimento:

Focaccia di patate e rosmarino
  • Preparazione: Qb Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6, per una leccarda da forno
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per l'impasto:

  • Farina 0 350 g
  • Semola di grano duro rimacinata 150 g
  • Lievito madre (rinfrescato) 100 g
  • Patate lessate 250
  • Miele 1 cucchiaio
  • Acqua (circa) 250 g
  • Olio extravergine d'oliva 40
  • Sale 10 g
  • Rosmarino 1 rametto

Per completare:

  • Patate 4-5
  • Sale q.s.
  • Pepe q.s.
  • Olio extravergine di oliva q.s.
  • Rosmarino q.s.

Preparazione

  1. Focaccia di patate e rosmarino

    Per la Focaccia di patate e rosmarino iniziate preparando l’impasto, possibilmente con l’impastatrice o la planetaria in quanto è piuttosto idratato.

    Vi serviranno 250 g di patate lesse da aggiungere nell’impasto, quindi prendete circa 300 g di patate con la buccia e lessatele per circa 30 minuti, partendo da acqua fredda leggermente salata. Saranno pronte quando i rebbi della forchetta entreranno con facilità nella polpa. Scolatele, sbucciatele e passatele con lo schiaccia patate. Dopodiché fatele raffreddare.

    Lavate il rametto di rosmarino (possibilmente fresco), togliete gli aghetti e tritateli con il coltello.

    Preparare l’impasto della Focaccia di patate e rosmarino:

    Io ho fatto in questo modo: ho versato nell’impastatrice le farine setacciate, il lievito madre rinfrescato e ridotto a pezzettini, il miele, le polpa di patate, e circa 100 g di acqua. Ho iniziato a impastare a bassa velocità, aggiungendo dopo un po’ l’olio extravergine di oliva a filo, poi pian pianino il resto dell’acqua. Ho alzato un po’ la velocità e ho fatto incordare bene l’impasto (deve risultare elastico). Infine ho aggiunto il sale e il rosmarino tritato.

    Ho tolto l’impasto e trasferito in una teglia spennellata con un goccio di olio extravergine d’oliva. Ho fatto una prima piega a tre, coperto con pellicola, e dopo 1/2-1 ora ne ho fatta un’altra. Ho lasciato l’impasto per circa un’ora a temperatura ambiente in modo che iniziasse la lievitazione, dopodiché l’ho messo in frigo fino al giorno dopo. Volendo lo potete lasciare anche per due giorni, e la focaccia sarà ancora più buona e digeribile. In questo caso usate un pochino meno di lievito.

    Il giorno dopo ho fatto ambientare l’impasto a temperatura ambiente, e ho aspettato che raddoppiasse. Poi l’ho ribaltato in una leccarda spolverizzata con semola di grano duro (a grana grossa), e l’ho steso con le mani leggermente unte, schiacciandolo e tirandolo con delicatezza. Quindi l’ho messo in forno spento con luce accesa fino al raddoppio, circa un paio d’ore.

  2. Focaccia di patate e rosmarino

    Intanto, per completare la Focaccia di patate e rosmarino: ho sbucciato le patate e le ho affettate sottilmente con la mandolina, aggiunto un pizzico di sale, pepe e rosmarino.

    Una volta raddoppiata la focaccia, ho aggiunto in superficie le patate a fettine, un filo d’olio extravergine di oliva e qualche aghetto di rosmarino.

    Ho infornato la Focaccia di patate e rosmarino a 200°C (forno statico) per circa 20 minuti. Controllate nel vostro forno.

    Sfornatela e buon appetito!

  3. Seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook Nonsolodolce di Lorena, grazie mille!!

Note

Dosi per il lievito di birra: se non avete il lievito madre sostituitelo con 3-4 g di lievito di birra, aumentando la dose di farina di circa 50 g e di acqua di 25 g.

Precedente Crostata di ricotta zucca e pinoli Successivo Torta alle mele e crema

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.