Cornetti di pan brioche a lievitazione lunga

Diciamoci la verità: cosa c’è di più buono di un cornetto fatto in casa, appena sfornato, da addentare a colazione? Se poi è ripieno di nutella o della vostra marmellata preferita, sareste in grado di resistere alla tentazione? I miei cornetti di pan brioche a lievitazione lunga sono ideali per affrontare una nuova giornata e considerando che si cuociono in 10 minuti, potrete avere cornetti fragranti tutte le volte che volete!

Che aspettate? Via in cucina a pasticciare!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    Tempi di lievitazione + 20 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    Per 8 cornetti

Ingredienti

  • 275 g Farina Manitoba
  • 1 Uovo
  • 1 pizzico Sale
  • 75 g Zucchero semolato
  • 85 g Latte parzialmente scremato
  • 12 g Lievito di birra fresco (1/2 panetto)
  • 50 g Burro fuso (freddo)
  • 1 bustina Vanillina

Per farcire

Per spennellare

  • 1 Uovo
  • 1 cucchiaio Latte
  • q.b. Zucchero

Preparazione

  1. Sciogliere il lievito nel latte tiepido. Mettere tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria e aggiungere per ultimo il latte con il lievito. Impastare per almeno 10 minuti o fino a che non si forma una palla liscia che si stacca dalle pareti del recipiente.

  2. Infarinare una ciotola di vetro e metterci l’impasto. Coprire con pellicola e mettere a lievitare dentro al forno spento ma con la luce accesa per 3 ore. Trascorso il tempo, riprendere l’impasto, sgonfiarlo, reimpastarlo a mano e rimettere a lievitare sempre nel forno spento e con la luce accesa per 2 ore.

  3. cornetti di pan brioche 1

    Trascorse le due ore, prendere l’impasto e stenderlo, facendo una sfoglia rotonda di circa 30 cm di diametro.

    Tagliare la sfoglia in 8 triangoli. Farcire ogni triangolo con un cucchiaino di marmellata, Nutella o crema pasticcera e arrotolarlo partendo dalla base e dandogli la forma di cornetto.

  4. Mettere gli 8 cornetti sulla teglia ricoperta di carta da forno e spennellarli con il tuorlo sbattuto con un cucchiaio di latte.

    Spolverizzare con lo zucchero semolato e rimettere a lievitare per tutta la notte (io 12 ore) dentro al forno spento.

  5. La mattina seguente, togliere la teglia dal forno e preriscaldarlo a 200°(forno statico). Una volta raggiunta la temperatura, infornare i cornetti per 10 minuti (o comunque, fino a doratura).

  6. cornetti di pan brioche 3

    Lasciare raffreddare e buon appetito con i vostri cornetti di pan brioche a lievitazione lunga!

    PER LA VERSIONE BIMBY:

    Nel boccale mettete lievito e latte, 1 minuto 37° velocità 2. Aggiungete tutti gli altri ingredienti seguendo l’ordine indicato per 3 minuti, velocità spiga.  Procedete come da ricetta per lievitazione, farcitura e cottura.

Il consiglio de la Tati pasticciona

cornetti di pan brioche a lievitazione lunga possono essere congelati sia da crudi che da cotti. Quando li vorrete gustare, vi basterà estrarli dal congelatore e passarli in forno caldo.

Come sempre, se realizzate questa o qualsiasi altra mia ricetta, vi invito a farmi avere la foto: la inserirò con grande piacere nell’album FATTI DA VOI.

*** Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi anche sulla mia pagina facebook “la Tati pasticciona” Grazie! ***

Precedente Pasta al forno radicchio speck e besciamella al taleggio Successivo Muffin al cacao ripieni di crema al Baileys

8 commenti su “Cornetti di pan brioche a lievitazione lunga

    • latatipasticciona il said:

      Puoi provare a sostituirla con la farina 0. Al limite puoi usare anche la 00, magari non ti lieviteranno tantissimo ma può andare bene!

    • latatipasticciona il said:

      Ciao Katy!
      Se intendi quello granulare (tipo il Mastro Fornaio, per intenderci), va bene, ma se fai la mia dose, usa metà bustina. Altrimenti puoi raddoppiare tutte le dosi e usare una bustina intera di lievito. 🙂

  1. Fausta Prelec il said:

    Io nn ho impastatrice, ottengo lo stesso risultato se faccio tutto a mano?!?! Cmq li proverò. Grazie mille. 9

    • latatipasticciona il said:

      Certo! Puoi impastare tranquillamente a mano, ci vorrà solo un po’ più di olio di gomito! Grazie per il commento e mi raccomando, se li fai, fammi avere la foto! 😉

  2. Alessio il said:

    Per motivi che non starò qui a dire, per non tediare tutti, il mio forno non ha la luce. Come posso fare quindi per far lievitare l’impasto?

    • latatipasticciona il said:

      Tranquillo, non è fondamentale! La luce accesa crea solo una temperatura più adatta alla lievitazione, ma se non ce l’hai va bene anche dentro il forno spento senza luce. Mi raccomando, che non ci siano correnti d’aria mentre lievita. 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.