Crea sito

CIAMBELLONE ANTICO

Il  ciambellone antico  è uno di quei dolci ideale per la prima colazione. Ricorda quelle ciambelle che faceva mia nonna quando andavo a trovarla nei giorni di festa. Non era così ricca di frutta secca ma l’uvetta non mancava e neanche la granella di zucchero che la ricoprivano. Il sapore era fantastico e poi cotta nel forno a legna, potete solo immaginare. Io ho cercato di rifarla aggiungendo mandorle, pinoli, e nocciole, anche la cottura è identica , forno a  legna, ma come sempre i ricordi dell’infanzia e i sapori non ritornano mai uguali.

ciambellone antico

ciambellone antico ricco di sapori

 

ingredienti:

  • 4 uova
  • 200 g di zucchero
  • 150 g di burro temperatura ambiente
  • 350 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 vanillina
  • 1 fialetta di aroma di mandorla
  • 50 g di latte
  • 50 g di rum
  • 40 g di noci
  • 50 g di pinoli
  • 40 g di uvetta
  • 50 g di mandorle
  • granella di zucchero o granella di mandorle

procedimento:

Per prima cosa mettere in ammollo l’uvetta in acqua tiepida.

Lavorare il burro a temperatura ambiente fino a farlo diventare una crema, aggiungete lo zucchero, le uova gli aromi (rum e fialetta alla mandorla), versate a cucchiaiate la farina e il lievito, precedentemente setacciati, alternandovi con il latte , amalgamate  bene tutti gli ingredienti.

Aggiungete l’uvetta, lavata  asciugata ed infarinata, i pinoli, le noci, le mandorle, lasciandone un po da parete che metterle poi sopra  al ciambellone..

Versate l’impasto in uno stampo per ciambella con il buco al centro, ma se non lo avete usate una teglia normale.

Se usate quella con il buco imburratela e infarinatela, altrimenti se ne usate una tonda rivestitela con carta forno.

Cospargete il vostro  ciambellone antico  di granella di zucchero e codette arcobaleno, altrimenti fate come me, versate della granella di mandorle, che potete ottenere mettendo le mandorle in un mixer per frullarle.

Un’altro consiglio che vi do, aggiungete la farina poco alla volta, questo perché io uso uova delle mie galline e a volte non sono dello stesso peso, quindi la farina che ho messo potrebbe risultare eccessiva se si usano uova calibrate, quindi regolatevi, l’impasto, comunque, non deve risultare lento.

Cuocete nella parte inferiore del forno preriscaldato a 190° per 40 – 45 minuti , senza mai aprire lo sportello durante la cottura, una volta cotto, fatelo raffreddare e……  non vi resta che mangiare.

Se questa ricetta vi è piaciuta condividetela con i vostri amici, seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook cliccando  Il ricettario delle vergare  vi aspetto ….Ivana.

Molte mie Ricette sono state pubblicate nel Sito→ #RicetteBloggerRiunite Grazie al Gruppo  @RBR♥

Torna alla HOME per leggere tutte le altre ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.