Petto di pollo al pesto e mozzarella al forno ricetta veloce con 3 ingredienti

Petto di pollo al pesto e mozzarella al forno ricetta veloce con 3 ingredienti, una variante appetitosa e golosa con mozzarella filante e il pesto di basilico alla genovese che rende la carne cremosa e saporita. Un piatto unico che si prepara in pochissimo tempo, perfetto sia come secondo che per una cena al volo. Andiamo in cucina e vediamo come si realizza.


Trovi le mie ricette anche su Instagram.

Petto di pollo al pesto
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4 fettespesse di petto di pollo
  • 80 gdi pesto di basilico
  • 3/4di 1 fiorfilatte
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Strumenti

  • Teglia

Preparazione

  1. Incominciamo prendendo una teglia e spalmando sul fondo il pesto con un cucchiaio.

    Lo stendiamo su tutti i lati e aggiungiamo 2 pizzichi di sale.

    Poggiamo le fette di petto di pollo nella teglia da forno 8le fette devono essere spesse perchè altrimenti nel forno diventeranno secche, se sono spesse resteranno umide all’interno e cremose all’esterno).

    Su ogni fetta mettiamo circa 1 cucchiaino di pesto e lo cospargiamo per bene.

    Poi tagliamo con un coltello il fiordilatte a fette sottili di mezzo cm circa e ne mettiamo un po’ su ognuna.

    Inforniamo la carne a 180° per circa 15-20 minuti.

    Ed ecco pronto il Petto di pollo al pesto e mozzarella.

    Se ti piace questa ricetta continua a seguirmi anche su Facebook, clicca mi piace sulla mia pagina I MANICARETTI DI NONNA LELLA, nozioni di cucina amatoriale, dalla mia cucina alla vostra.

    Puoi tornare alla Home per poter leggere tutte le mie ultime ricette.

Consigli della nonna

Si possono aggiungere dei pomodori tagliati a pezzetti accanto alle fette e mischiarli con il tutto.

Al posto del fiordilatte si può utilizzare il provolone, le mozzarelle oppure le sottilette.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *