I canederli con lo speck o Knödel

Il mio amore per i canederli con lo speck nasce tantissimi anni fa, quando in quinta superiore facemmo una settimana in montagna in Val di Fassa.
Io conoscevo solo i cappelletti brodo, piatto tipico della mia regione, ma dopo aver assaggiato i canederli ne sono rimasta veramente colpita.

I canederli sono un piatto tipico dell’Alto Adige – Sudtirol, dei grossi gnocchi di pane raffermo che son cotti nel brodo, un vero comfort food adatto per la stagione autunnale e invernale, una ricetta corposa e nutriente.
La ricetta in se per se non è difficile, piuttosto ci vuol tempo al più per preparare gli ingredienti.
Se seguirete la ricetta, vedrete che avrete successo dalla prima volta!
I canederli con lo speck o Knödel

canederli allo speck ricetta Alto Adige Sudtirolo
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30+15 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Pane raffermo (meglio se panini o rosette) 250 g
  • Speck 120 g
  • Latte 250 ml
  • Uova 2
  • Cipolle 1/2
  • Prezzemolo 1 cucchiaio
  • Erba cipollina 1 cucchiaio
  • Burro 20 g
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Farina (ne basta anche uno) 2 cucchiai
  • pan grattato (ingrediente facoltativo)

Preparazione

  1. Per cucinare i canederli dobbiamo per prima cosa preparare il pane e lo speck.
    Per il pane dovremmo tagliarlo a cubetti non più spesso di mezzo centimetro, mentre lo speck verrà tagliato sempre a cubetti ma molto piccoli, circa sui 3 mm, in modo che si amalgamino bene nella ricetta.

  2. Sciogliamo in una padella il burro dove faremo insaporire la cipolla e poi rosoleremo per alcuni minuti lo speck.
    In un recipiente capiente versiamo il pane, aggiungiamo lo speck e mescoliamo.

  3. Uniamo il pepe e il sale (attenzione con questo visto che lo speck è già salato) l’erba cipollina e il prezzemolo tritati, le uova, che abbiamo battuto in precedenza, infine il latte mescolando con delicatezza fino ad ottenere un impasto omogeneo.
    Poniamo in frigo per far riposare per circa 15 minuti.

  4. Trascorso il tempo di riposo riprendiamo l’impasto e aggiungiamo 1 cucchiaio di farina, mescoliamo e in base alla consistenza (se troppo umido) ne aggiungiamo un’altro. Se dovesse risultare ancora troppo umido invece della farina uniamo il pangrattato, poco alla volta (max un paio di cucchiai).
    Con le mani umide prendiamo l’impasto dei canederli e diamo forma tonda di circa 5 cm (con il quantitativo della ricetta ne usciranno circa 12).

  5. A questo punto cuociamo i canederli nel brodo, io uso quello di verdure (lo trovo più delicato come sapore abbinato ai canederli, tuttavia anche quello di carne va bene), raggiunto il bollore, versiamo i canederli e mettiamo al minimo bollore per circa 15 minuti, quando verranno a galla saranno cotti.
    Impiattiamo e gustiamo caldi o tiepidi.

  6. Se ti è piaciuta la ricetta continua a seguire il mio blog rimanendo aggiornato tramite i Social

    FACEBOOK
    TWITTER
    GOOGLE+
    INSTAGRAM

    Alla prossima ricetta
    Katy

Precedente Pesto di basilico al Bimby Successivo Cantucci - Ricetta con e senza Bimby.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.