Risotto filante allo speck

Il risotto filante allo speck è una di quelle ricette che nascono per caso, perchè in frigo non c’è niente ma a pranzo bisogna portare qualcosa in tavola. Adoro lo speck e adoro l’emmental e trovo che insieme formino una coppia eccezionale. Pensate che il mio toast preferito (quando non c’è altro da mangiare in casa) è speck ed emmental. Allora lunedì scorso non avevo voglia di cucinare, provo a preparare questo toast ma ahimè mancano i pancarrè. Arriva in soccorso il mio amico riso, che tanti pranzi e tante cene ha salvato a casa mia. Ecco cosa mi sono inventata.

Risotto filante allo speck

Risotto filante allo speck

Ingredienti per 4 persone

  • 300 g riso originario
  • 1,5 litri brodo vegetale
  • 100 g speck tagliato a fette
  • 200 g emmental (o qualunque formaggio che fila a vostro piacere)
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • olio
  • sale
  • pepe

Per preparare il risotto filante allo speck prendete una padella antiaderente capiente, mettete un filo d’olio, tagliate con delle forbici o a coltello lo speck a listarelle e fatelo cuocere a fiamma viva, fino a che non diventa ben croccante.

Conservate da parte un po’ di speck per la decorazione del piatto.

Aggiungete il riso nella padella e fatelo tostare a fiamma viva, poi con un coppino aggiungete il brodo vegetale e mescolate continuamente il riso. Aspettate che il brodo si sia ben asciugato prima di aggiungere una seconda coppata.

Proseguite fino a che il riso non risulterà ben cotto, seguendo i tempi di cottura riportati sulla confezione (in genere 15-20 minuti). Regolate di sale e di pepe.

A cottura ultimata, sempre col fornello acceso ma al minimo, aggiungete i cubetti di emmental e il parmigiano filante, mescolando fino a che tutto non sarà ben sciolto.

Decorate il piatto con speck e servite ben caldo. Buon Appetito!

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook FORNO E FORNELLI per non perdere nessuna novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.