Polpette di baccalà

Le polpette di baccalà sono un secondo piatto a base di pesce; semplicissime da preparare, se avete la fortuna di avere un robot da cucina ci metterete 5 minuti (orologio alla mano), sono perfette per il pranzo di grandi e piccini. Accompagnate da una ricca insalata o da un bel piatto di patatine croccanti con la vostra salsa preferita, faranno la gioia di tutti. Leggete come prepararle sotto la foto 🙂

polpette di baccalà

Polpette di baccalà

Ingredienti per 4 persone

  • 700 g di baccalà
  • 3 uova
  • 100 g di mollica di pane raffermo
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 200 g di farina
  • 100 g di pangrattato
  • prezzemolo
  • olio di semi per friggere
  • sale e pepe qb

Per preparare le polpette di baccalà partiamo con la preparazione del baccalà sotto sale (se usate un baccalà surgelato e/o già ammollato potete saltare questa fase). In una bacinella piena d’acqua fredda immergete il baccalà per due giorni, ricordando di cambiare l’acqua due-tre volte al giorno.

Sgocciolate il baccalà, strizzandolo delicatamente per eliminare l’acqua in eccesso. Eliminate la pelle e le spine. Da qui in poi potete usare un robot da cucina munito di lame per facilitarvi nella preparazione, altrimenti fate tutto a mano.

Nel boccale del robot (o in una ciotola) ponete 2 uova, il baccalà, la mollica di pane precedentemente sminuzzato, prezzemolo, parmigiano, sale e pepe. Avviate il robot e fate frullare fino ad ottenere un composto omogeneo e ben tritato. Se il composto risulterà eccessivamente secco aggiungete qualche goccia di latte, se invece risulterà molto morbido aggiungete un po’ di pane.

Prelevate il composto dal robot e mettetelo in una ciotola. Preparate le polpette di baccalà assicurandovi di avere sempre le mani umide in modo da rendere più facile il processo.

Passate le polpette prima nella farina, poi nell’uovo precedentemente sbattuto con un pizzico di sale e infine nel pangrattato. Friggete in una padella con abbondante olio di semi caldo fino a doratura. Sgocciolate e ponetele su di una carta assorbente, per eliminare l’olio in eccesso, prima di servire. Buon appetito!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook FORNO E FORNELLI per restare sempre aggiornato su novità e quant’altro.

Vuoi ricevere comodamente le tutte le ricette sulla tua posta elettronica? Iscriviti alla NEWSLETTER DI FORNO E FORNELLI, è gratuita! Clicca e procedi: vai al form di iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.