Cipolline borettane in agrodolce sottolio

Le cipolline borettane in agrodolce sottolio sono una conserva semplice da preparare ma molto molto gustosa, sono perfette per accompagnare piatti di carne oppure da servire come antipasto. Io e mia sorella ne andiamo matte, le abbiamo sempre comprate ma abbiamo pensato che sarebbe stato bello poterle preparare a casa, senza aggiungere coloranti o conservanti….e alla fine ci abbiamo provato, con un risultato eccellente! Queste cipolline borettane in agrodolce non mancheranno più nella mia dispensa! La ricetta originale è questa, io l’ho personalizzata in base ai miei gusti! Buona lettura!

cipolline borettane in agrodolce

Cipolline borettane in agrodolce sottolio

Ingredienti per 2 vasetti:

  • 400 g cipolline borettane
  • 180 ml aceto di vino bianco
  • 2 cucchiai colmi di zucchero di canna
  • 2 cucchiaini di sale
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 2 vasetti sterilizzati (io seguo questa procedura)

Preparare le cipolline borettane in agrodolce sottolio è abbastanza semplice. Come prima cosa occupatevi della pulizia delle cipolline. Eliminate la prima foglia, le eventuali radici e lavate sotto acqua fredda corrente.

Asciugatele velocemente con un panno e tenete da parte. In una pentola abbastanza capiente e stretta mettete l’aceto, lo zucchero e il sale e portate a ebollizione. Mescolate di tanto in tanto per sciogliere bene lo zucchero. Trascorsi i 10 minuti aggiungete le cipolline pulite e asciutte e fate cuocere altri 10 minuti, a fiamma bassa sul fornello medio, mescolando delicatamente di tanto in tanto.

Trascorsi i 10 minuti, invasate le cipolline dopo averle scolate, quando sono ancora calde, e coprite con olio di oliva.  Chiudete ermeticamente i vasetti.

Passiamo alla fase più delicata, quella della bollitura dei vasetti: proprio perchè vanno bolliti. vi consiglio di acquistare vasetti e tappi nuovi, mai usari. Prendete una pentola capiente, sistemate sul fondo un canovaccio pulito, appoggiateci sopra i vasetti ben tappati, avvolgete i vasetti con il canovaccio, se serve usate un altro canovaccio per bloccare i vasetti di modo che non si muovano mentre bollono, e coprite con acqua fredda.

Mettete a bollire e, dal momento in cui l’acqua prende bollore, contate 20 minuti. Trascorso questo tempo, spegnete la fiamma e fate raffreddare COMPLETAMENTE a temperatura ambiente la pentola: non dovete estrarre i barattoli da lì, non dovete togliere il coperchio. Possono trascorrere anche 24 ore. La mia esperienza: ho bollito i barattoli la sera alle 21 ed ho estratto i barattoli alle 20 del giorno dopo. Con questa operazione otterrete un sottovuoto perfetto. Conservate le vostre cipolline borettane in agrodolce in luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce diretta per 1 anno al massimo. Buon appetito!

…….e se cliccate qui potrete scaricare l’etichetta per il vostro vasetto 😉

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook FORNO E FORNELLI per restare sempre aggiornato su novità e quant’altro.

Vuoi ricevere comodamente le tutte le ricette sulla tua posta elettronica? Iscriviti alla NEWSLETTER DI FORNO E FORNELLI, è gratuita! Clicca e procedi: vai al form di iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.