Pasta alla marinara, la ricetta sognata di Valeria

La pasta alla marinara è un piatto semplice da preparare ed è anche molto veloce, pensate che potete partire con la preparazione del sugo appena mettete sul fornello la pentola con l’acqua della pasta. Ci vogliono all’incirca una ventina di minuti ed è un piatto davvero gustoso. Volete sapere come nasce questa ricetta? Una mattina, Valeria si sveglia e dice: “ho sognato questa ricetta: me l’ha data per telefono un mio amico”. Premesso che lei non mangia nessun tipo di pesce, non so proprio il perchè di questo strano sogno…fatto sta che l’ho preparata ed era proprio buona. Ecco come si fa.

pasta alla marinara

Pasta alla marinara

Ingredienti per 2 persone:

  • 350 g del vostro formato di pasta corta preferito
  • 300 g pomodori ciliegino o pachino
  • 3 cucchiai di olio
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 foglie di alloro
  • origano q.b. (abbondante)
  • sale q.b.
  • 100 g tonno all’olio di oliva sgocciolato
  • 3 cucchiai di capperi sotto aceto ben strizzati

Per preparare la pasta alla marinara come prima cosa mettete a bollire subito l’acqua della pasta.

Nel frattempo lavate i pomodorini, spaccateli in 4 e metteteli in una padella antiaderente con l’olio, lo spicchio di aglio, 2 foglie di alloro, sale e pepe. Fate cuocere a fiamma viva nel fornello medio.

Quando bollirà l’acqua, buttate la pasta. Nel contempo, eliminate le foglie di alloro e lo spicchio di aglio dal sughetto di pomodori. Aggiungete abbondante origano, il tonno sbriciolato e i capperi ben strizzati. Procedete con la cottura sempre a fiamma viva, fino a che non scolerete la pasta.

Condite col sughetto, mantecando qualche minuto in padella e servite terminando il piatto con altro origan. Buon appetito!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook FORNO E FORNELLI per restare sempre aggiornato su novità e quant’altro.

Vuoi ricevere comodamente le tutte le ricette sulla tua posta elettronica? Iscriviti alla NEWSLETTER DI FORNO E FORNELLI, è gratuita! Clicca e procedi: vai al form di iscrizione.

 
Precedente Paccheri cremosi alla zucca Successivo Zuppa di orzo con zucca e funghi

Lascia un commento