Pane ai 5 cereali con lievito madre

Il pane ai 5 cereali con lievito madre è un lievitato buono e sano, con tutto il sapore dei croccantissimi semi che contiene. E’ perfetto per chi ama i sapori rustici e corposi, ma anche per chi è a dieta ed ama il pane integrale. La ricetta è semplice da realizzare e dà grandissima soddisfazione prepararlo. Buona lettura!

pane ai 5 cereali

Pane ai 5 cereali con lievito madre

Ingredienti per una pagnotta da circa 1 kg

  • 500 g farina ai 5 cereali + farina integrale per la spianatoia
  • 350 g acqua a temperatura ambiente
  • 140 g lievito madre rinfrescato e raddoppiato di volume
  • 1 cucchiaino malto (o zucchero di canna o miele)
  • 12 g sale
  • 4 cucchiai di semi misti (io ho usato semi di lino e semi di girasole, voi potete variare in base ai vostri gusti).

per la finitura

  • acqua q.b.
  • 2 cucchiai semi misti

Per preparare il pane ai 5 cereali in una ciotola mettete la farina ai 5 cereali con 200 ml di acqua (prendendoli dal totale): mescolate velocemente e lasciate in autolisi per 1 ora.

Nel frattempo, sciogliete il lievito madre con la restante parte di acqua e il malto (o lo zucchero o il miele), usando un cucchiaio di legno.

Trascorsa l’ora, unite il lievito madre disciolto all’autolisi e cominciate a impastare. In questa fase potete procedere a mano o usando una impastatrice. Impastate 5 minuti in una ciotola, unite il sale e i semi,  e spostate il tutto su una spianatoia: impastate energicamente per 15 minuti, aiutandovi con della farina integrale per infarinare la spianatoia, facendo qualche piega a 3 e poi pirlando infine il vostro pane.

Mettete la pagnotta in una ciotola e coprite con pellicola. Fate lievitare fino al raddoppio (8-10 ore, ma varia molto in base alla temperatura di casa vostra).

Trascorso questo tempo, versate l’impasto sulla spianatoia e non strapazzatelo troppo: dategli una forma regolare, poi spostate la pagnotta sulla leccarda del forno coperta di carta forno e spolverizzata con farina integrale, fate due tagli con una lametta affilata o con , spennellate con acqua e cospargete coi semini.

Accendete il forno a 240 °C e fate preriscaldare in funzione statica.

Bollite dell’acqua, mettetela in un pentolino e poggiatela sul fondo del forno.

Infornate il pane, cuocete per 10 minuti a 240 °C, poi abbassate a 220 °C e cuocete altri 10 minuti, abbassate a 200°C e cuocete per altri 10 minuti. Togliete il pentolino, abbassate la temperatura a 190°C e cuocete per altri 20 minuti. Se la superficie si colora troppo, coprite con un foglio di stagnola. A fine cottura, fate raffreddare in forno semi aperto (con un cucchiaio di legno incastrato tra sportello e battente). Consumate entro 1 settimana. Buon appetito!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook FORNO E FORNELLI per restare sempre aggiornato su novità e quant’altro.

Vuoi ricevere comodamente le tutte le ricette sulla tua posta elettronica? Iscriviti alla NEWSLETTER DI FORNO E FORNELLI, è gratuita! Clicca e procedi: vai al form di iscrizione.

(FONTE RICETTA)

Precedente Danubio pizza Successivo Gnocchi allo zafferano con crema di formaggi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.