Mostaccioli calabresi al miele

I mostaccioli calabresi sono un dolce tipico della zona, non hanno nulla a che fare con i classici e più famosi mostaccioli napoletani e soprattutto sono un dolce che si prepara prevalentemente per le grandi occasioni. Ti spiegherò, in questa breve introduzione, cos’è e cosa rappresenta. E’ un dolce davvero molto povero, fatto con pochissimi ingredienti e le sue origini si perdono nel tempo. La versione che oggi ti propongo è “moderna” poiché prevede l’utilizzo del lievito. Tradizionalmente, era fatto solo con tuorli, zucchero, miele e farina, tutti ingredienti poveri che più o meno tutti avevano in casa. Si preparava in occasioni di feste come matrimoni, comunioni, ect. A seconda dell’occasione per cui viene preparato, assume forme diverse e simboliche: l’uva, i serpenti, le colombe, le iniziali della persona o delle persone a cui viene dedicato, etc. Tradizione vuole che, in occasione dei matrimoni, era cura della madre della sposa preparare un grande mostacciolo decorato, di dimensioni davvero importanti. Questo arrivava a casa dello sposo, quando la sposa era pronta per andare all’altare. Il mostacciolo veniva poi portato al ricevimento nuziale, e, alla fine dei  festeggiamenti, veniva spezzato dagli sposi: chi aveva la parte più grande era destinato a comandare in casa. Si faceva di tutto affinché la parte più grande toccasse allo sposo, così, la madre dello sposo, in gran segreto, praticava dei taglietti alla base del mostacciolo, poi suggeriva al figlio da che parte posizionarsi. Anni fa, Ilaria ha realizzato questo dolce nella redazione di Giallozafferano: qui potete vedere il video

mostaccioli calabresi al miele
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    30-40 minuti
  • Porzioni:
    7 bastoni
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 500 g Miele millefiori
  • 550-600 g Farina 00 (aggiungetene altra se serve, anche per la spianatoia)
  • 3 tuorli medi
  • 8 g lievito per dolci

per la finitura

  • codette colorate e zuccherini
  • 200 g Miele millefiori

Preparazione

  1. Per preparare i mostaccioli calabresi come prima cosa setaccia la farina in una ciotola, poi unisci il lievito.

  2. Fai intiepidire il miele, per renderlo più liquido: se è inverno, basta poggiarlo mezz’ora su un termosifone caldo, mentre in estate basta immergere il barattolo per 3 minuti in acqua bollente.

  3. Unisci a filo metà del miele, impastando (puoi usare anche un robot da cucina) e i tuorli. Continua a versare il miele fino a esaurimento. Se l’impasto risulta molto appiccicoso, puoi aggiungere poca farina.

  4. Infarina la spianatoia e impasta: fai un filone lungo e ripiega le estremità al centro. Procedi così per 10 minuti, fino a che l’impasto non si attacca più alle mani (ti consiglio di tenerle pulite, eventualmente lavandole).

  5. Pesa 140 g di impasto e forma un bastone lungo 30 cm, poni poi il bastone sulla leccarda del forno coperta di carta forno e schiaccia con le dita fino a ottenere una forma larga 4 cm e alta 2 cm. Otterrai così 8 bastoni. Puoi usar la parte restante di impasto per creare le decorazioni, che consistono in semplici palline oppure serpentelli da poggiare sopra i bastoni.

  6. Cuoci in forno statico a 180°C per 30-40 minuti, ricorda: devono essere ben dorati. Appena sfornati, spennellali velocemente con altro miele e decora con codette colorate e confettini. Fai raffreddare completamente e poi taglia a tozzetti (otterrai circa 12 tozzetti da ogni bastone).

  7. Poi conservare i mostaccioli calabresi al miele fino a un mese in contenitori ermetici, per non far perdere loro la fragranza.

Note

RESTIAMO IN CONTATTO!
FACEBOOK: pagina ufficiale
PINTEREST: tutte le mia bacheche
YOUTUBE: tutte le mie video ricette
INSTAGRAM: foto e vita e di tutti i giorni

Se vuoi ricevere tutte le mie ricette iscriviti alla NEWSLETTER, è gratuita: vai al form di iscrizione.

Precedente Ceci croccanti al forno Successivo Rose di cioccolato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.