Composta di fragole light

La composta di fragole light è una preparazione davvero alla portata di tutti: non occorrono doti culinarie particolari per prepararla, e vi assicurerete tante colazioni e merende gustose ma leggere. Vi starete chiedendo: ma cos’è una composta? Non è una marmellata e non è una confettura: in queste due preparazioni, infatti, c’è un’alta percentuale di zuccheri, che fungono anche da conservanti a lungo termine. La composta è una preparazione a base di frutta ma a ridotto contenuto di zuccheri, da consumare subito e in pochi giorni: insomma è una via di mezzo tra una marmellata (si chiamano marmellate le preparazioni a base di agrumi) e una confettura (tutte le preparazioni a base di frutta e zucchero). Potrete realizzarla con la vostra frutta preferita, è davvero molto versatile. Buona lettura!

Composta di fragole light

Composta di fragole light

Ingredienti per 300 g di composta:

  • 500 g di fragole
  • un pizzico di bicarbonato
  • 30 g di zucchero di canna
  • succo di mezzo limone
  • scorza grattugiata di mezzo limone bio

Preparare la composta di fragole light è davvero un gioco da ragazzi.

Per prima cosa laviamo molto bene le fragole: io di solito le lascio per 15 minuti in acqua fredda con un pizzico di bicarbonato di sodio, poi le lavo una alla volta sotto l’acqua fredda corrente, tolgo il picciolo e le faccio a pezzi. Vi consiglio di seguire questo metodo per pulire bene le fragole, dato che vanno consumate così come sono.

Fatte le fragole a pezzettini, mettetele in una pentola, aggiungete lo zucchero di canna, il succo di limone e le scorze (se non vi piace il sapore forte delle scorze potete anche ometterle).

Cuocete a fiamma alta per 5 minuti; non appena le fragole cominceranno a rilasciare la loro acqua abbassate la fiamma e cuocete per altri 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Otterrete un composto molto sugoso. Fate raffreddare e mettete in barattoli a chiusura ermetica.

Conservate in frigo per massimo 1 settimana. Usatela per le vostre colazioni o merende leggere. Buon appetito!

Ps: se volete potete mettere anche meno zucchero, per me questa è la giusta quantità.

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook FORNO E FORNELLI per non perdere nessuna novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.