Come fare la farina di mandorle in casa

Oggi vedremo insieme come fare la farina di mandorle in casa, in maniera semplice ed economica. In questo articolo vi spiegherò passo passo come realizzarla in casa, per risparmiare qualche soldino. Non so dalle vostre parti, ma da me la farina di mandorle costa cara, per 200 g si possono spendere anche 4€ quando per la stessa cifra si possono comprare 300 g mandorle e farla in casa comodamente. la farina di mandorle fatta in casa è una comodità: potrete preparare tanti dolci, creme, impiegarla per aromatizzare tisane e cioccolata calda, insomma è molto versatile! Inoltre potrete decidere voi lo “spessore” della farina di mandorle, più sottile o a grana più grossa, in base all’utilizzo che vorrete farne. Ecco qui la ricetta e qualche trucchetto per la realizzazione e la conservazione.

Come fare la farina di mandorle in casa

Come fare la farina di mandorle in casa

Ingredienti per una dose-base

  • 300 g mandorle pelate o con la pellicina
  • 2 cucchiai di fecola di patate
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo (facoltativo)

Vediamo nel dettaglio come fare la farina di mandorle in casa, ma vi faccio prima delle brevi premesse. Come potete vedere nell’elenco degli ingredienti c’è anche lo zucchero a velo, ed è facoltativo: questo perchè se non volete ottenere una farina di mandorle dolce, ma volete utilizzarla anche per preparazioni salate, potete omettere lo zucchero a velo e aggiungere mezzo cucchiaio di fecola di patate in più. Così facendo otterrete una farina di mandorle dal sapore più neutro.

Ovviamente potrete usare sia mandorle pelate che mandorle con la pellicina, ma dovrete procedere in due modi diversi.

SE USATE MANDORLE CON LA PELLICINA: dovrete sbucciarle. Mettete a bollire dell’acqua sul fornello e mettete le mandorle in una ciotola, versate sopra queste mandorle l’acqua bollente e aspettate 5 minuti. Prendete una mandorla alla volta (fate attenzione a non scottarvi) e eliminate la pellicina (facendo attenzione a non bruciarvi). Asciugate le mandorle con un canovaccio: saranno molto umide e vanno tostate. Mettetele sulla leccarda del forno e asciugatele in forno ventilato a 100°C a forno freddo per 30 minuti. Fatele raffreddare.

SE USATE MANDORLE SPELLATE: procedete con una veloce tostatura delle mandorle a 100°C a forno freddo per 30 minuti e fate raffreddare.

A questo punto mettete mandorle, fecola di patate e (facoltativamente) zucchero a velo in un robot da cucina e frullate fino a ottenere la consistenza desiderata. Non frullate di continuo: evitate di surriscaldare le mandorle frullando “a pulsazione”, così non rovinerete le mandorle e non sprecherete i preziosi oli essenziali.

Potete conservare la farina di mandorle fatta in casa in un contenitore ermetico in luogo fresco e asciutto per 30 giorni. Buon lavoro!

RESTIAMO IN CONTATTO!
FACEBOOK: pagina ufficiale
PINTEREST: tutte le mia bacheche
YOUTUBE: tutte le mie video ricette
INSTAGRAM: foto e vita e di tutti i giorni

Se vuoi ricevere tutte le mie ricette iscriviti alla NEWSLETTER, è gratuita: vai al form di iscrizione.

4 Risposte a “Come fare la farina di mandorle in casa”

  1. Ho letto che il calore delle lame potrebbe rovinare i nutrienti. Sarebbe più opportuno utilizzare un mulino manuale facilmente trovabile a prezzi accessibili

    1. Ognuno può usare quello che preferisce, il robot da cucina non è un obbligo ma è il modo più semplice, in casa lo hanno più o meno tutti. Un mulino manuale è un ulteriore investimento, e se non si sa usare fa più danni che altro. Prendendo le precauzioni indicate in ricetta non si fanno danni (sempre ammesso che tu la ricetta l’abbia letta) 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.