Brutti ma buoni alle nocciole

I brutti ma buoni alle nocciole sono un dolcetto classico della pasticceria, si preparano molto facilmente e si conservano a lungo in una scatola di latta ben chiusa. Hanno un profumo intensissimo di nocciole e sono davvero croccanti e buonissimi. Me ne sono innamorato al primo morso, provateli anche voi, nella ricetta ci sono tutti i trucchi e i segreti per una riuscita perfetta!

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    25 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 125 g Nocciole intere
  • 100 g Zucchero
  • 60 g albumi (PESATI)

Preparazione

  1. Per preparare i brutti ma buoni alle nocciole come prima cosa dovrete tritare, non finemente, le nocciole con 30 g di zucchero presi dal totale.

  2. Montate a neve ben ferma gli albumi, incorporando piano piano lo zucchero restante, fino ad ottenere una meringa ben soda.

  3. Incorporate alla meringa anche le nocciole tritate, mescolando sempre dal basso verso l’alto per non smontare il composto e non perdere l’aria incorporata.

  4. Versate questa massa in una pentola dal fondo spesso e cuocere, sempre mescolando, a fuoco molto basso, per circa 15 minuti, fino a che il composto non risulterà leggermente brunito.

  5. Stendete un foglio di carta forno sulla teglia in cui li cuocerete e fate dei mucchietti di impasto, aiutandovi con 2 cucchiaini e distanziandoli bene tra loro, perchè cresceranno in cottura.

  6. Cuocere in forno statico già caldo a 130°C per circa 25 minuti (i tempi sono solo indicativi, dovrete controllare che non diventino troppo scuri, che non si brucino sotto). Fate raffreddare bene e poi conservate in una latta per biscotti. Buon appetito!

Note

RESTIAMO IN CONTATTO!
FACEBOOK: pagina ufficiale
PINTEREST: tutte le mia bacheche
YOUTUBE: tutte le mie video ricette
INSTAGRAM: foto e vita e di tutti i giorni

Se vuoi ricevere tutte le mie ricette iscriviti alla NEWSLETTER, è gratuita: vai al form di iscrizione.

Precedente Pane con farina di kamut e lievito madre Successivo Taralli pugliesi ricetta tradizionale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.