Cornetti sfogliati Metodo sfogliette

Se c’e una cosa che adoro è svegliarmi la domenica mattina e fare colazione con i miei deliziosi Cornetti sfogliati Metodo sfogliette. Li preparo in abbondanza poi li surgelo e mi basta tirarli fuori la sera prima e cuocerli di mattina e in pochi minuti sono pronti per essere inzuppati nel cappuccino. Sono sfogliati ma non si seguono i lunghi procedimenti per preparare la classica sfogliatura, diciamo che è un metodo molto piu veloce e semplice grazie al quale si avranno risultati davvero ottimi.Basta fare tante sfoglie cha vanno inburrate e coperte di zucchero e poi sovrapposte e stese….. questo riproduce una sorta di sfogliatura con la quale possiamo fare tanti tipi di dolcetti. SEguite la mia ricetta e preparate questi deliziosi Cornetti sfogliati Metodo sfogliette.

Ingredienti

  • 280 g di farina manitoba
  • 280 g di farina 00
  • 60 g di burro
  • 250 ml di latte tiepido
  • 12-14 g di lievito fresco
  • 2 uova
  • 100 g di zucchero

per la sfogliatuta

  • zucchero di canna e burro
  • marmellata a piacere 
  • uovo e latte per spennellare la superficie

Iniziamo mettendo nella planetaria le due farine, aggiungiamo lo zucchero, un pizzico di sale, due uova, il lievito sbriciolato e piano piano il latte tiepido. Facciamo impastare bene e verso la fine uniamo il burro ammorbidito. Lasciamo impastare bene per qualche minuto fino a quando non otteniamo un composto liscio ed omogeneo. Trasferiamo tutto su una spianatoia infarinata e impastiamo ora con le mani, formiamo una palla e mettiamo in una terrina coperta a lievitare per circa un’ora ( anche un’ora e mezza) ponendola dentro al forno chiuso.

Passata l’ora pesiamo l’impasto e dividiamolo in 8 palline che dobbiamo mettere sulla leccarda belle distanziate e le lasciamo lievitare per due ore nel forno spento e chiuso .

Intanto tiriamo fuori il panetto di burro per farlo ammorbidire.

A questo punto prendiamo le palline e iniziamo a stenderne una formando un cerchio non sottilissimo ( circa 20-25 cm) Cospargiamola di burro morbido, io ho usato le dita, e poi spolveriamo con lo zucchero di canna e premiamo un pochino. Stendiamo un’altra sfogle e di nuovo burro e zucchero. Continuiamo cosi fino all’ultima sfoglia che non va ne inburrata ne cosparsa di zucchero.

Poniamo le sfoglie su un tagliere o un piatto e mettiamole in frigo in modo che il burro si rassodi per circa 30-40 minuti. Questo passaggio a mio avviso serve per evitare che mentre stendiamo la pasta, la tagliamo e la formiamo esca il burro che col la lavorazione tende a sciogliersi.

Prendiamo ora le sfoglie, adagiamole sulla spianatoia e iniziamo a stenderle formando un grosso cerchio altro circa 1/2 cm. Dividiamolo ora a raggiera in modo da formare 16 triangoli. 

Preleviamo un triangolo appiattiamolo appena e allunghiamolo con le mani, facciamo un taglio sulla base e disponiamo un cucchiaio di marmellata se volete i Cornetti sfogliati Metodo sfogliette ripieni.

Arrotoliamo dalla base fino alla punta allungandola mentre lo facciamo e poi premiamo in modo da avere la giuntura nella parte sotto. Continuiamo con tutti gli altri cornetti e mettiamoli sulla carta forno a lievitare fino ala raddoppio, circa 1 o 2 ore mettendoli sempre nel forno spento e chiuso.

Se volete surgelarli, come ho fatto io, porendete i cornetti appena formati ( NON LIEVITATI) e metteteli su una base o un contenitore e metteteli nel surgelatore coperti con pellicola. Quando li volete mangiare li tirate fuori la sera prima in modo che scongelino e lievitino e poi li infornate. Io li ho anche surgelati da cotti e una volta scongelati li ho passati un attimo in forno.

Una volta che hanno raddoppiato il volume li passiamo con un uovo e un po di latte sbattuti assieme e li inforniamo a 180 gradi per circa 15-20 minuti. Lasciamo raffreddare e gustiamo i Cornetti sfogliati Metodo sfogliette cospargendoli con zucchero a velo. 

Volete un altro dolcetto da colazione? Provate le GIRELLE alla CREMA e UVETTA

 

Seguitemi anche sulla mia pagina FACEBOOK

 

Precedente Pizza di scarola Successivo Migliaccio napoletano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.