Collaborazione con Rizzoli Conserve

logo_RizzoliEmanuelliRizzoli Emanuelli è un nome che rievoca la storia di una famiglia e della sua passione per il mare. Nel 1898, Emilio Rizzoli, con il padre Luigi, fonda una prima Azienda a Torino: all’epoca la città era il centro nevralgico dell’antica via del sale, che collegava il porto di Genova ai mercati transalpini.

Padre e figlio elaborano, in quegli anni, la storica ricetta della “ salsa piccante”, che determinerà lo straordinario successo delle famose “ Alici in Salsa Piccante Rizzoli”, ancor oggi apprezzate come una delle specialità più rinomate della cucina italiana.

Nel 1906, a Parma, Emilio e la moglie Antonietta Emanuelli costituiscono la Rizzoli Emanuelli. Di generazione in generazione, la più antica azienda del settore ha saputo rinnovarsi e mantenersi giovane. E’ Carlo, uno dei figli di Emilio ed Antonietta, a sviluppare la fama del marchio finché nel 1958, subentra il figlio Antonio, attuale Presidente di Rizzoli Emanuelli S.p.A che, con il primogenito Massimo, ne prosegue ora con successo l’attività.

Per quanto riguarda l’aspetto salute tutta la materia prima, in entrata e in uscita, è sottoposta a rigidi controlli da parte di personale altamente specializzato. In particolare, eseguiamo tre diversi tipi di controlli:

chimici: per testare il livello di istamina e contaminazione da metalli pesanti;
fisici: per verificare l’assenza di spine e corpi estranei;
microbiologici: per controllare l’eventuale presenza della anisakis;

Sul prodotto finito vengono effettuati controlli sia di legge che organolettici, ad opera di tecnici interni ma anche con il supporto di istituti autorizzati. Inoltre, il consumo giornaliero di sale va dalle 40 alle 70 tonnellate. Vengono utilizzati 4 tipi diversi di sale, del quale sono controllati: granulazione, purezza, umidità, metalli pesanti e minerali.

Inoltre è impegnata nel campo sociale, infatti Rizzoli Emanuelli ogni anno offre il suo sostegno all’ AIL Associazione Italiana contro le Leucemie linfomi e mieloma (sede di Parma). La missione dell’AIL è promuovere e sostenere la ricerca scientifica, migliorare la qualità della vita dei malati e dei loro familiari e sensibilizzare l’opinione pubblica alla lotta contro le malattie del sangue.

Ecco cosa ho ricevuto e ringrazio davvero molto la Ditta Rizzoli:

-6 scatolette di Alici in salsa piccante

foto

Precedente Torta a fiore con ricotta e spinaci Successivo Conchiglioni con ricotta e salsiccia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.