Caponata tiepida di carciofi

La caponata tiepida di carciofi è una deliziosa ricetta vegetariana di origine siciliana; al posto delle melanzane vanno utilizzati ovviamente i carciofi, e il risultato che otterrete è semplicemente squisito. Potete servire la caponata come antipasto o come contorno, agrodolce al punto giusto, per accompagnare piatti di pesce o di carne.

caponata tiepida carciofi
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:35 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Carciofi 5
  • Aglio 1 spicchio
  • cipolla 1/2
  • Sedano 1 costa
  • Capperi sotto sale 1 cucchiaino
  • Olive verdi 100 g
  • salsa di pomodoro 6 cucchiai
  • Maggiorana 1 pizzico
  • Olio extravergine d’oliva 4 cucchiai
  • Aceto di vino bianco 4 cucchiai
  • Zucchero 1 cucchiaio
  • Sale

Preparazione

  1. Lavate i carciofi eliminate le foglie più dure e il gambo legnoso e suddividete i cuori in spicchi. Tuffateli in una ciotola colma di acqua acidulata con succo di  limone. Nel frattempo in una padella fate rosloare lo sicchi d’aglio poi eliminatelo e unite i carciofi a spicchi, coprite con un bicchiere d’acqua regolate con un pizzico di sale e fate cuocere per un quarto d’ora al massimo, ben coperti con un coperchio, a fiamma moderata. Appena i carciofi sono cotti e morbidi, toglieteli dalla padella e nella stessa fate stufare la cipolla e il sedano affettati sottili. Dopodichè unite i capperi dissalati sotto l’acqua corrente e le olive verdi sminuzzate e denocciolate, a parte qualcuna lasciata intera. Continuate la cottura unendo i carciofi e infine la salsa di pomodoro, profumando con la maggiorana. Adesso unite l’aceto e lo zucchero e mescolate delicatamente per far insaporire la caponata per qualche minuto, ottenendo quel suo speciale sapore agrodolce. Infine servite  in tavola,  appena tiepida. Buon appetito!

     

    La caponata si può conservare anche per il giorno dopo in frigo.

Note

Se stai cercando altre ricette con i carciofi come ingrediente clicca qui

Per restare aggiornato sulle ultime ricette e novità puoi mettere se ti fa piacere un LIKE alla pagina ufficiale  del blog su FACEBOOK

Precedente Melanzane alla scapece Successivo Menu vegetariano di Pasqua

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.