Salmone croccante gratinato

Salmone croccante gratinato. Una croccante crosticina racchiude il succoso salmone gratinato con le nocciole nella panatura, un secondo piatto che rende il pranzo elegante con il suo sapore delicato. E’ l’ideale per chi vuole mangiare gustoso senza dover cucinare in modo elaborato perchè la ricetta è davvero molto semplice da realizzare anche per chi ha poco tempo a disposizione. Uno di quei piatti che ti salvano la cena in modo inaspettato con un trucchetto per non far staccare la panatura. Andiamo insieme in cucina e poi…Tutti a tavola con Cinzia.

SEGUIMI ANCHE SU INSTAGRAM, NE VEDRAI DELLE BELLE, MI TROVI CLICCANDO QUI’

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • salmone in trancio 400 g
  • Pane raffermo 50 g
  • Pecorino 10 g
  • nocciole sgusciate 25 g
  • Amido di mais (maizena) 5 g
  • Prezzemolo 1 ciuffo

Preparazione

  1. Prepariamo insieme il salmone croccante gratinato: frulla in modo grossolano 50 g di pane raffermo con 50 g di formaggio pecorino, 25 g di nocciole ed il prezzemolo.

    Aggiungi un pizzico di sale e 5 g di amido, serve per facilitare l’adesione della panatura al filetto di pesce in modo tale che non si stacchi in cottura.

  2. Sistema la mollica aromatizzata in un piatto ed impana i filetti di salmone da tutti i lati pressando per far bene aderire la panatura poi sistemalo in una teglia foderata con carta forno.

  3. Irrora il salmone gratinato alle nocciole con un filo di olio extravergine d’oliva e cuoci in forno a 180°C per 20 minuti poi fallo gratinare 5 minuti a grill per renderlo croccante.

  4. Il salmone croccante gratinato alle nocciole è pronto…buon appetito!!!

    Se ti piacciono le mie ricette seguimi su Facebook  e clicca mi piace ;) , su Twitter o su Google plus Google +

    Iscriviti alla newsletter cliccando quì per rimanere sempre aggiornato sulle ricette

Cinzia consiglia

Le porzioni che ho calcola sono abbondanti, 200 g a persona ma anche 150 g vanno bene a testa.

La panatura che resta nel piatto distribuiscila sul pesce già in teglia

Precedente Crostata gelato senza cottura Successivo Crostata alle pesche fresche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.