Meringhe

Meringhe, quel dolce semplicissimo fatto di pochissimi ingredienti ma che è di un buono pazzesco! Ieri avevo in frigo degli albumi (il tuorlo lo avevo usato per la carbonara) e mi sono detta che dovevo riprovare a fare le meringhe (avevo provato anni fa ma con scarsi risultati e con la ricetta sbagliata data da un amica) e così mi sono messa all’opera aggiustando le cose che non andavano nella ricetta che avevo precedentemente. Bè che dire, sono spettacolari le meringhe, buone sia da sole che per decorare vari dolci.

Meringhe | La cucina di nonna Lina
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura2 Ore
  • Porzioni40 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per realizzare le meringhe

  • 3Albumi (di uova grandi)
  • 220Zucchero semolato
  • 1 pizzicoSale fino

Strumenti utili per realizzare le meringhe

  • 1 Ciotola
  • 1 Frusta elettrica
  • 1 Cucchiaio
  • 1 Bilancia pesa alimenti
  • 1 Sac a poche vanno benissimo quelle usa e getta
  • Carta forno 1 foglio

Preparazione delle meringhe

  1. Mettete gli albumi in una ciotola con un pizzico di sale e usando le fruste elettriche iniziate a montare.

  2. Quando vedete che comincia a montare aggiungete poco alla volta zucchero e continuate a usare le fruste a velocità medio/alta.

  3. Quando il composto è bello sodo e le chiare sono montate a neve fermissima la meringa è pronta, potete fare la prova (se volete essere sicuri sia pronta) capovolgendo la ciotola, deve restare tutto dentro senza cadere allora la meringa è prontissima!

  4. Mettete il composto in una sac a poche (io uso quelle usa e getta che trovo comodissime) e dopo aver messo la carta forno su di una placca iniziate a fare dei ciuffetti o dischetti con la meringa fino a riempire la placca.

  5. Fate scaldare il forno a 80°/90°, quando è caldo infornate le meringhe, fate cuocere (in realtà più che cuocere asciugano) per 2 ore con lo sportello leggermente aperto (potete aiutarvi inserendo un cucchiaio di legno), ATTENZIONE: 2 ore sono un tempo indicativo perché i forni non sono tutti uguali, per la mia esperienza ci vogliono dalle 2 ore in su, a volte anche 2 ore e 30 minuti.

  6. Una volta che le meringhe sono cotte lasciatele freddare nel forno con lo sportello aperto, una volta fredde toglietele dal forno, staccatele dalla carta forno e voilà saranno pronte per essere gustate!

Note utili

C’è chi aggiunge 1 cucchiaino di succo di limone per rendere le meringhe più lucide e per togliere l’odore di uovo, io personalmente non lo metto perché mi piacciono così. Si può usare anche lo zucchero a velo al posto del semolato e prossimamente proverò anche con quello! Si conservano in un sacchetto tipo da freezer ben chiuse e in luogo asciutto per evitare che prendano umidità. Se la prima volta non vi riescono bene non vi scoraggiate, può succedere e può dipendere da molti fattori tra cui il forno (non sono tutti uguali e dovete testare il vostro), le uova non sempre pesano uguale pur essendo della stessa grandezza, riprovate se non vengono al primo colpo! Io prossimamente voglio prepararle di nuovo perché ho in mente tante versioni diverse e alternative, quindi seguitemi per non perdere le nuove ricette!

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.