Crea sito

Torta al cacao deformata…ovvero la vendetta del mio microonde!!!

Mamma mamma!!!! La torta che gira mi ride!!!!!!!-
questo mi disse Camilla, la mia quattrenne mentre stazionava davanti al vetro del microonde per vedere a che punto fosse la sua merenda…..
-Ah si?- faccio io sopra pensiero – ed è bella mentre ride?-
-si si…..ma ride ancora di più…..guarda che bocca grande!!!!!!-

-Eh?????- allora mi precipito, perchè immaginavo un dolce scoppiato, un disastro di qualche tipo dentro al micro…..
Signore e signori ecco a voi La torta che ride!
A parte l’aspetto comunque è buonissima….ma mi domando ancora che cavolo possa essere successo per farla crescere in questo modo…????
Se l’avessi voluta fare non ci sarei riuscita di sicuro!



Ricetta:

60 g. di farina 00
120 g. di fecola di patate
40 g. di cacao amaro in polvere
100 g. di zucchero semolato
50 ml. di latte parzialmente scremato
50 g. di granella di nocciole e mandorle mista
100 g. di olio di semi di mais
3 uova intere
1 bustina di lievito in polvere per microonde
1 pizzico di sale
1/2 bicchierino di rum


In una ciotola lavorare le uova con lo zucchero, il rum, il sale, il latte e l’olio.In un’altra ciotola setacciate insieme farina, fecola, lievito e cacao con la granella mista.Unite i due composti e lavorate con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto cremoso.ponete la preparazione in uno stampo in silicone o pirex, che abbia i bordi di almeno 5 cm.Mettete in microonde con la funzione grill+microonde a 600 Watt per 8 minuti (7 minuti x 650, ma poi ognuno conosce il suo micro).Una volta cotto lasciate riposare almeno 10 minuti senza toccare il dolce.Una volta sformato, lo potete spolverizzare di zucchero a velo.

Pubblicato da martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

17 Risposte a “Torta al cacao deformata…ovvero la vendetta del mio microonde!!!”

  1. sono ritornata :))ho visto il tuo blog di pittura SEI BRAVISSSSIMAAAAAho visto il quadro di pinocchio nei vari passaggi alla fine sembra di poterlo toccare ha una tridimensionalità pazzesca anche la barca, dovresti aggiornarlo e mettere più foto dei tuoi lavori. io adoro dipingere e tutto ciò che è creatività. sei brava baci

  2. EHEHEH!Non lo so, azzardando..non l’hai mescolata uniformemente?il piatto si è incastrato?Boh certo che deve essere buonissima mi copio la ricetta..quando la provo ti dico se riesco a farla uguale.ciao

  3. bella l’idea delle torte al microonde… è vero a volte ci fanno brutte sorprese ma la forma è irrilevante!!! di sicuro sarà ottima! sembra super lievitata!!! voglio provarla anch’io la torta che ride :-)baci

  4. Ciao Martina, la forma è simpatica, e poi quello che conta è il sapore, e dev’essere veramente buona, mi è venuto un certo languorino….Baci Giovanna

  5. Ciao Marti, sai una volta anche io ho provato a fare un dolce al microoinde, ma è diventato duro come un sasso, e da allora non ci provo piu;(il tuo dev’essere buonissimo

  6. Carissime…..la torta era buonissima! Garantito!Grazie per essere passate e scusate se io passo poco da voi…sono in partenza ed ho un sacco di cose da fare!!!!Martina

  7. Me la immagino tua figlia tutta felice attaccata al microonde a rispondere ai sorrisi della torta….che forza che sono i bambini!Dove vai di bello in vacanza? Baci e ancora buon viaggio!

  8. E’ vero Roxy è stata uan scena fortissima!Di bello vado all’isola di Capraia, a trovare mia sorella che vive e lavora lì.Martina

  9. Ride peechè sa di essere buonissima!! Amo il cioccolato e tutto cio’ che è di cioccolato, m’ispira un sacco…dolcissima la tua piccola;-)) sally

  10. ihihihih beh però la torta che ride mi piaceeeee :))
    Una sola domanda: stranamente non ho mai provato a fare i dolci al microonde (forse perchè in casa non ho mai il lievito per microonde!), ecco volevo chiederti se hai mai provato ad usare il lievito normale o il bicarbonato… ciao ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.