Crea sito

Risotto ai finocchi ovvero come riciclare le sfoglie esterne dei finocchi in un piatto light!

Di solito, quando si preparano i finocchi da consumare crudi in insalata, le sfoglie esterne, quelle più dure e rovinate, vengono scartate.
Io spesso le aggiungo alle verdure del brodo, come mi ha insegnato la pediatra di mia figlia, ma non sempre faccio il brodo e noi, i finocchi, avendoli in abbondanza nel campo, li mangiamo frequentemente.

Allora, ieri ho provato a fare il risotto….FAVOLOSO!!!!

l’ho fatto solo per me, perchè ho avuto paura che mio marito non lo gradisse, anche perchè era in forma sperimentale! Invece lo ha assaggiato e mi ha chiesto di rifarglielo quanto prima.

Ricetta per una persona:

80 g. di riso per risotti
gli scarti di 2 finocchi
1 costola di sedano verde
1 tazza di brodo vegetale
1/4 di scalogno
5 g. di burro
5 g. di parmigiano grattato
In un tegame a fondo spesso mettere tutte le verdure tagliate a pezzi con un poco di brodo e lasciare sobbollire finchè non si restringe un po.
Aggiungere il riso, farlo tostare un momento e poi aggiungere altro brodo.
Portare a cottura, aggiungendo il brodo a poco a poco, se ce ne è bisogno.
Una volta cotto, togliere dal fuoco ed aggiungere burro e parmigiano. Servire caldissimo!
Così abbiamo meno spreco e risolviamo un primo diverso dal solito!

Pubblicato da martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

25 Risposte a “Risotto ai finocchi ovvero come riciclare le sfoglie esterne dei finocchi in un piatto light!”

  1. cappero Marty questa è davvero un ricetta contro lo spreco, di questi tempi fanno comodo anche le foglie dei finocchi e l’idea mi piace assai!!! grazie per l’offerta di pubblicizzare sul vostro aggregatore, ho la mancanza di non essere ancora venuta a iscrivermi dammi le istruzioni che arrivo! sei un tesoro!!!!un bacio! Ely

  2. sempre io dovrei aver fatto tutto, iscrizione, foto con link per il post lo faccio molto volentieri ma posso tra qualche giorno che così rimane in evidenza quello dei cups? e sarei onorata di un post sul vostro blog ma onorata davvero, grazie di cuore siete splendide e ora vado a cuccia! a preso un bacione Ely

  3. Ciao Martina,stamane la mia cucina profuma di te!!! Avevo voglia di qualcosa di coccoloso per colazione da inzuppare nel latte e allora ho preparato le tue paste che tra dieci minuti infornerò, poi passerò al pane allo yogurt, perche nel mio frigo non è uno lo yogurt a rischio, bensì … quattro! quindi, grazie delle belle idee!bacidida

  4. Bellissima idea quella del brodo, per non sprecare proprio nulla! Anceh a ni i finocchi piacicono molto, ma purtroppo non li mangiamo così spesso!Il risotto non l’abbimo ancora provato, ma queste foto fanno davvero una volgia…un bacio

  5. e brava Martina, un vulcano di idee come sempre!!evviva il reciclo!! lo proverò sicuramente.Brava. ciao un baciottone Manuela

  6. Che bella ricettina…corri a comprare lo stampo per le ciambelline sono ottime…il risultato ha sorpreso anche me.Grazie per il commento sul mio blog

  7. che bella idea questo risotto!!!adoro tutto quello che coinvolge le verdure!!!!E anche le altre ricette prima di questa mi sono piaciute molto….. e anche la musichina di accompagnamento!!!!!BacioGrazia

  8. Complimenti per l’idea! Anch’io usavo le foglie esterne per il brodo vegetale, ma questo risotto è davvero invitante, grazie!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.