Crea sito

Cornetti integrali con olio di semi

Quando una blogger è a dieta, come nel mio caso, assurdamente il suo blog si riempie di ricette di dolci….questo perchè essendo il dolce consentito solo al mattino per colazione, ci si mette molta cura.

Ieri sera ho provato questa ricetta che è un mix di ricette prese tra i vari miei ricettari cartacei e ricette lette qua e la nel web.

Il risultato è buono e sono sincera, non si sente la mancanza del profumo del burro, a differenza di ciò che pensavo mentre impastavo.

Ricetta per circa 12 cornetti

  • 350 g. di farina manitoba
  • 350 g. di farina integrale
  • 100 g di zucchero
  • 20 g. di miele
  • 150 g. di olio di semi di mais
  • 40 g. di lievito di birra (circa un cubetto e mezzo)
  • 190 g. di latte parzialmente scremato
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale
  • vanillina

Spero che abbiate la macchina del pane! Io l’impasto l’ho fatto con la mia mdp usando il programma impasto più lievitazione. Mettere tutti gli ingredienti nel cestello e far partire il programma. Far lievitare fino al suono del termine e poi aspettare altri 20 minuti senza aprire il coperchio. Ora prendete l’impasto e su una spianatoia stendetelo con un mattarello, infarinando leggermente il piano di lavoro. Ricavatene una sfoglia di circa mezzo cm di spessore, tagliate dei triangoli  ed arrotolateli su se stessi dalla base verso al punta. Date la forma di mezzaluna e poi sistemate i cornetti in una teglia rivestita di carta forno. Copriteli con un canovaccio e metteteli per circa 1 ora e 1/2 in un luogo tiepido e lontano da correnti. Io li ho messo dentro al forno spento.

Quando avranno raddoppiato il volume accendete il forno e fatelo scaldare. Quando lo avrete portato a 180 gradi infornate la teglia e cuocete per circa 20 minuti

Una volta sfornati metteteli subito su una gratella a svaporare, rimarranno fragranti più a lungo.

8 Risposte a “Cornetti integrali con olio di semi”

  1. Ciao Martina, hai un blog stupendo e bellissimo; è da tempo che ti seguo, e mi sono iscritta come tua sostenitrice (questa è una novità, vero??). Se hai voglia di contraccambiare e fare una salto a conoscermi nella mia cucina, ne sarei felice!!!! Un abbraccio, alla prossima ricetta. . .

  2. quoto testualmente: quando una blogger è a dieta, i dolci fioccano! però la tua ricetta meno “pericolosa” mi sembra una buona alternativa!! brava Marti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.