Cappelletti all’eugubina – ricetta tradizionale di Natale

I Cappelletti all’eugubina sono immancabili sulle tavole della nostra città, nel giorno di Natale. Ogni massaia, in questo periodo, inizia a prepararne in grandi quantità ed a congelarli in freezer, in attesa della festa. Fare i “capelletti”, come li chiamiamo in dialetto, è un rito e ci si aiuta tra amici e conoscenti. La sera ci si ritrova in casa tutti insieme a prepararli e, quelle seguenti, si ricambia il favore. E’ uno dei nostri ricordi più belli. Per fortuna che, ancora oggi, queste tradizioni permangono e i metodi si tramandano. I cappelletti sono una pasta ripiena di carne mista, aromatizzata con noce moscata, chiusi in maniera simile ai tortellini. Una vera delizia! Bando alle ciance, ecco la ricetta, da gustare accompagnata da un buon brodo di carne mista, o di gallina, o di cappone.

Cappelletti all'eugubina
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per la pasta

  • Farina 0 400 g
  • Uova 4

Per il ripieno

  • Vitello 200 g
  • Carne di suino 200 g
  • Petto di pollo 1
  • Carote 1
  • Sedano 1 costa
  • Uova 1
  • Parmigiano reggiano 150 g
  • Olio extravergine d'oliva 1 filo
  • Sale 1 pizzico
  • Pepe nero 1 pizzico
  • Noce moscata q.b.

Preparazione

    1. La preparazione dei Cappelletti all’eugubina inizia con la predisposizione del ripieno. Si lavano e tagliano la carota e il sedano e si pongono, con un filo d’olio, in padella a rosolare. Nel frattempo, si taglia la carne in piccoli pezzettini, si sala e si pepa, e si aggiunge al trito di odori. Si prosegue la cottura per circa 15 minuti, o fino a quando la carne non sarà cotta e rosolata.
    2. Quando la carne sarà pronta, si prosegue tritandola finemente, con il triatacarne, insieme alle verdure, con cui è stata insaporita. Amalgamare, ora, in una ciotola, il trito ottenuto con l’uovo, il parmigiano e un pizzico di noce moscata. Se il composto dovesse essere troppo secco, aggiungere un ulteriore uovo.
    3. Porre su di una spianatoia, a questo punto, la farina a fontana e sbatterci le uova nel mezzo. Amalgamare bene per ottenere la pasta, lavorando energicamente per una decina di minuti. Creare delle sfoglie con la nonna papera o con il matterello, tagliarle con una rondella e porvi, al centro, una pallina di ripieno. Ripiegare a metà, creando un triangolo, e rigirare sull’indice della mano destra, per chiudere il cappelletto. Proseguire così sino al termine degli ingredienti.
    4. I vostri Cappelletti all’eugubina sono pronti per essere cotti.

Conservazione

I Cappelletti all’eugubina sono adatti alla conservazione in freezer, come vi accennavamo. Basta avere l’accortezza di porli in un vassoio, separandoli leggermente tra loro, per farli congelare. Dopo potranno essere riposti nei classici sacchetti da alimenti.

PER ALTRE RICETTE ADATTE AL NATALE, PROSEGUITE LA NAVIGAZIONE, TORNANDO ALLA HOME!

Se vi sono piaciuti i Cappelletti all’eugubina, seguiteci anche sulla nostra pagina facebook!!! 🙂

Precedente Spaghetti al sugo di tonno e peperoni Successivo Costine glassate alle clementine - idea per il pranzo di Natale

Lascia un commento