Composta di frutta e zenzero, ricetta light con scarto della centrifuga

La composta di frutta e zenzero, ricetta light senza zucchero realizzata con lo scarto della centrifuga, aggiungendo solo 1 pezzetto di zenzero, succo del limone e dell’acqua abbiamo ottenuto una composta buonissima e naturale.

In tanti magari non sanno cos’è la composta e cosa la differenzia della marmellata o dalla confettura ecco una piccola e veloce spiegazione:

  • per marmellata si devono solo utilizzare gli agrumi e per tutti gli altri frutti si deve utilizzare il temine confettura o composta.
  • la differenza tra confettura e composta sta nel rapporto fra quantità di frutta e zucchero, nelle confetture il valore dello zucchero è alto  e la percentuale di frutta difficilmente supera il 40%, per le composte si arriva anche all’80% di frutta e in alcuni casi anche al 100%.

Per la realizzazione di questa ricetta abbiamo utilizzato la nostra super centrifuga INDUSTRIAL JUICER della ditta RGV Italy

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    2/3 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Scarti delle centrifuga 400 g
  • Pezzetto di zenzero fresco 1
  • limone 1
  • Acqua q.b.

Preparazione

  1. Mettete nel mixer gli scarti della centrifuga e frullateli per un minuto scarso.

    Mettete il composto dentro ad un pentolino non troppo grande, aggiungete un pezzettino intero di zenzero in base ai vostri gusti, il succo di mezzo limone e girate il composto.

  2. Versate dentro il pentolino l’acqua fino a coprire la frutta, accendete il gas e fate cuocere per circa 10/15 minuti fino a quando l’acqua si asciuga e si ha un composto omogeneo.

    La cottura deve essere lenta e il pentolino deve essere coperto  con  un coperchio.

  3. Lasciate raffreddare la composta, togliete lo zenzero e mettete la composta di frutta e zenzero dentro ad un contenitore di vetro, se non la consumate subito potete conservarla in frigorifero e lasciarla a temperatura ambiente per una decina di minuti prima di consumarla.

Note

Noi per questa ricetta abbiamo utilizzato gli scarti della centrifuga dopo aver centrifugato mele e carote, ma si possono utilizzare tutti i tipi di frutta e verdura.

Noi abbiamo frullato gli scarti della centrifuga per una composta più raffinata se amate una versione più rustica potete tranquillamente non frullare il composto.

Precedente Spezzatino di vitello in umido, ricetta tradizionale italiana Successivo Focaccia con pomodorini e pane raffermo, ricetta del riciclo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.