Sembrava Impossibile…

Domenica: pranzo con le amiche più care, dieci ragazze, ognuna di loro con gusti e desideri diversi… Mi offro di preparare il dolce, ma ben presto si rivela una pessima idea.  Scopro che c’è chi non può mangiare cioccolato, noci, nocciole, mandorle, pinoli, uvetta e quant’altro, chi non può mangiare il cocco, chi non gradisce la marmellata, chi non mangia frutta (a parte le fragole che però.. purtroppo non sono per niente di stagione..) insomma trovare un dolce che potesse piacere a tutte è stato un dramma!! Anche perché, nei dolci invernali io uso spesso il cioccolato o la frutta secca.. Dopo aver sfogliato tutte le mie riviste e i miei libri di cucina, trovo un delizioso semifreddo al torrone… no il torrone non si può usare perché fatto con mandorle, nocciole etc… allora penso “potrei fare un semifreddo all’amaretto”… Niente da fare, una di noi dieci non ama gli amaretti…………. Sembrava impossibile trovare un compromesso tra i gusti di dieci persone.. ma dopo qualche giorno di meditazione ce l’ho fatta e sono giunta a due importanti conclusioni:

  1. Le donne sono alquanto sofisticate e complicate (anche nei gusti culinari) e se a pranzo ci fossero stati dieci uomini sarebbe stato tutto più semplice, quindi spezzo una lancia in favore dei maschietti.
  2. Un solo dolce può piacere a tutti, ma proprio a tutti: il PANDORO DI VERONA.

Ed è così che venerdì mattina mi sono cimentata nella preparazione di questo elaborato dolce, che ho infornato sabato sera, farcito alla crema domenica mattina e portato a tavola domenica a pranzo.

Precedente Albero Natale realizzato con scatole di pasta Successivo ..Il Natale è ormai archiviato..

4 commenti su “Sembrava Impossibile…

  1. Michela il said:

    Giuly cara!!! Beh tutto l’impegno è stato ricompensato, perchè hai cucinato proprio uno squisito pandoro…farcito con crema pasticcera…che bontà, poi sotto Natale era prorpio il dolce più adatto :o)
    Grazie cuoca!!!
    Un abbraccio!!!

  2. Enrico il said:

    Bell’articolo Giulia e presumo che anche il pandoro non fosse male! In particolare mi è piaciuta la prima delle due importanti conclusioni cui sei giunta pensando al dolce da fare per le tue care amichette. Pensando alla Miky, se avessi sostituito “sofisticate e complicate” con “paranoiche e viziate” la frase sarebbe stata perfetta 😉 Comunque complimenti per il blog!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.