Crea sito

TORTA WAFFLE ALLE FRAGOLE

La torta waffle alle fragole ha come base dei waffle, arricchiti da una soffice crema allo stracchino e per finire con una nota di freschezza data dalle fragole macerate nel limone. Per preparare la torta waffle si inizia proprio nella creazione dei waffle, impasto similare ai pancake, alle crespelle, ma con la caratteristica della loro tramatura a forma di nido d’ape dovuta al modo di cuocerli nelle apposite piastre. Originari anticamente dalla Grecia si sono importati in tutti i continenti con nomi diversi: partendo dal greco obelias per evolversi con gaufre, wafel, waffle, gofre, ma con la caratteristica comune che venivano serviti con formaggi o miele. La versione che vi propongo è quella discendente americana, ma ovviamente in versione di torta.

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Torta waffle alle fragole. Un dolce al cucchiaio soffice come una nuvola
  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaAltro
  • CucinaInternazionale

Ingredienti per la torta waffle alle fragole

Per i waffle ricetta americana

  • 400 mllatte
  • 300 gfarina
  • 20 gzucchero
  • 20 gburro (fuso)
  • 2uova (medie intere)
  • 1 bustinalievito in polvere per dolci
  • 1 pizzicosale
  • q.b.olio di arachide (per la piastra dei waffle)

Per la farcitura

  • 250 gfragole (più alcune per decorare )
  • 25 gzucchero
  • 25 mlacqua
  • 1/2limone (il succo)

Strumenti

  • 1 Macchina per Waffle
  • 2 Terrine
  • 1 Spremiagrumi
  • 1 Coltello
  • 1 Pennello
  • 1 Sbattitore
  • 1 Leccapentole o cucchiaio di legno
  • 1 Mestolo

Preparazione

  1. Iniziamo per preparare la torta waffle alle fragole a mondare le fragole, tagliarle in 4 o 6 pezzi e farle macerare in una miscela di acqua, zucchero e limone. Deporle nel frigo sino al momento dell’utilizzo.

  2. Per la preparazione della crema allo stracchino, seguire la ricetta cliccando qui, mettendo come liquore 50 ml di limoncino o altro liquore a base di agrumi. Riporla nel frigo sino al momento di utilizzarla.

  3. In una terrina inserire la farina, le uova, il burro fuso, un pizzico di sale, lo zucchero e stemperare il tutto con il latte, creando una pastella liscia e omogenea.

  4. Appena fatta la pastella inserire il lievito vanigliato per dolci. C’è chi mette meno lievito, ma preferisco mettere tutta la bustina in quanto si può dissolvere nell’attesa e nella lavorazione del composto.

  5. A questo punto scaldare le piastre da waffle, spennellare con l’olio o in alternativa utilizzare lo spray staccante, oppure se preferite si può usare del burro fuso.

  6. Spennellare la piastra per waffle con un pennello in setole e non in silicone, il rischio è di fondere il pennello. In alternativa utilizzare della carta da cucina.

  7. Torta waffle alle fragole intera

    Versare un mestolino circa di composto sulle piastre, chiudere e cuocere per due minuti. Procedere in questo modo sino a finire tutto il composto.

  8. Prendere dal frigo le fragole e la crema allo stracchino e iniziare a comporre la torta. Fare un primo strato con i waffle, inumidirli con il liquido di macerazione delle fragole. Versare sopra metà della crema distribuendola uniformemente.

  9. Sopra alla crema adagiare le fragole ricoprendola. Fare un’altro strato con i waffle imbevuti del liquido di macerazione e finire con l’altra metà di crema. Decorare a piacimento con le fragole e inserire il dolce nel frigo per almeno due orette prima di servirlo.

  10. Servire la torta waffle alle fragole con il vino più noto d’accompagnamento per questi tipi di dolci: l’Alta Langa spumante rosato.

    BUONA DEGUSTAZIONE !!!

Consigli

Consiglio di conservare il dolce nel frigo al massimo per 3 giorni. Se la crema allo stracchino risultasse troppo liquida aggiustare aggiungendo 2 fogli di colla di pesce.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.