Cos’è e come si fa : i Peperoni sotto “raspa” (o vinaccia)

Questo particolare metodo di conservazione dei peperoni mi ricorda la mia infanzia nelle Langhe, l’odore acre della “raspa” ed il ripetersi di gesti antichi.

  • Preparazione: 30 Giorni
  • Cottura: 0 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 kg Peperoni
  • 1 kg raspa
  • 3 q.b. Aceto di vino bianco (o rosso)

Preparazione

  1. Con il termine “raspa” si indica quello che rimane del grappolo dopo la vendemmia : quindi lo scheletro del grappolo e le bucce degli acini.

    Con questo particolare metodo, il gusto dei peperoni è davvero unico e particolare, leggermente acidulo per via dell’aceto, ma con i sapori ed i profumi del vino, con una consistenza morbida, ma croccante.

    Si possono usare in diverse ricette, ma nella Bagna Cauda trovano la loro collocazione ideale.

    Un altro ottimo abbinamento è sicuramente preparare una salsa con tonno, capperi e acciughe e servirla sopra pezzi di peperone sotto “raspa”.

    Volendo si possono preparare in casa.

    Ingredienti sono variabili, si può dare una dose approssimativa di 1 kg. di “raspa” per 1 kg. di peperoni :

    • peperoni
    • “raspa”
    • aceto di vino bianco o rosso

    Prendere peperoni sani ed integri con il picciolo, metterli per due giorni sopra una grata e farli leggermente appassire. A questo punto bisogna eliminare i peperoni che presentano dei buchi o che sono anche minimamente deteriorati.

    In un grosso recipiente di legno, di terracotta o di vetro mettere sul fondo uno strato di “raspa”, poi uno strato di peperoni, poi ancora di “raspa” e così via, fino al riempimento del recipiente. Ricordatevi che l’ultimo strato deve essere di “raspa”.

    Mettere delle assi di legno sulla superficie, fermandole con delle pietre, in modo che risulti una pressione costante.

    Aggiungere dell’aceto che può indifferentemente essere bianco o rosso, fino a coprire il tutto.

    Ogni tanto bisogna controllare che l’aceto non si consumi, nel caso bisogna aggiungerlo per evitare che la “raspa” si asciughi.

    Lasciare riposare per circa un mese, poi togliere i peperoni dalla “raspa” e conservarli in un barattolo di vetro in frigo.

Note

Vedi le ricette con i peperoni sotto “raspa” :

Coniglio in padella con peperoni sotto raspa (cliccare sul link per la ricetta)

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Purea di patate Successivo Coniglio in padella con peperoni sotto "raspa"

Lascia un commento