Babà

 Babà

 Babà Napoletano (con o senza Bimby)

Il babà è un dolce tipico della pasticceria Napoletana ma le sua invenzione non è propriamente nostra ma dei polacchi, infatti questo dolce che tutti noi apprezziamo ha una sua storia che lo vede nascere in Polonia nel 1730 circa, il re Stanislao desiderava ogni giorno un dolce nuovo, i cuochi di corte non avevano molta fantasia così ogni giorno gli propinavano un dolce lievitato fatto con farina, zucchero, burro e uvetta, un dolce un pò secco per la verità che lui odiava, così un giorno lo scagliò sul tavolo e andò a scontrarsi con la bottiglia del rhum, un liquore che lui aveva scoperto da poco e che adorava, da lì nacque per puro caso il babà, stesso il re Stanislao lo battezzo babà in onore ad Ali Babà protagonista del suo libro preferito ” Le mille e una notte” da lì il dolce arrivò a Parigi in una famosa pasticceria la Sthorer e poi successivamente i Monsù celebri chef Napoletani delle famiglie nobili dell’epoca lo portarono a Napoli dove assunse la sua caratteristica forma a fungo, da lì divenne il dolce che è adesso che per tutti è il babà Napoletano :)

Il babà è un dolce conosciuto e apprezzato in tutto il mondo che conquista tutti al primo assaggio… Prepararlo non è difficile, basta usare le materie prime di qualità il rhum in primis che deve essere aromatico e non troppo alcolico quello di tipo fantasia è adatto al babà.

Questa ricetta in particolare è quella che preferisco, il babà che si ottiene secondo il mio parere e di quelli che lo hanno assaggiato è perfetto per sofficità, lievitazione e sapore, provatelo e fatemi sapere…

Ora conosciuta la storia non ci resta che impastare  🙂  tutti a preparare il babà  😀

Per avere un ottimo babà voglio consigliarvi di usare un buon rum per dolci, io uso questo, non ha un costo elevato e nei dolci lo trovo eccezionale, profumato e aromatico, lo trovate CLICCANDO QUA.

Provate anche la versione salata, trovate la ricetta CLICCANDO QUA.

Molti mi chiedete che planetaria uso, io ho questa e mi trovo benissimo.

 Babà

 Babà

Ingredienti:

350 gr farina manitoba o di tipo 400 w

50 gr zucchero

100 gr burro a temperatura ambiente

4 uova a temperatura ambiente

50 ml acqua

un cucchiaino di miele

un pizzico di sale

un pezzetto lievito di birra (25 gr)

Bagna:

1 litro di acqua

buccia di 1 limone

550 gr zucchero

400 ml rhum fantasia

PROCEDIMENTO:

Sciogliere il lievito con l’acqua.

Nella ciotola della planetaria o in una ciotola se impastate a mano mettere 50 gr di farina  e il lievito sciolto, impastare velocemente e far lievitare coperto da un canovaccio circa 30 minuti (dipende dalla temperatura esterna, deve raddoppiare)

Una volta lievitato unire le uova, il burro, il miele e lo zucchero, impastare bene.

Unire la restante farina e il pizzico di sale impastare bene per un 15 minuti, l’impasto deve staccarsi dai bordi della planetaria e diventare più chiaro di colore, mettere a lievitare circa 3 ore, coperto da un canovaccio deve più che raddoppiare.

IMPASTO CON IL BIMBY:

Mettere nel boccale il lievito con l’acqua 20 secondi/vel.2.

Unire 50 gr di farina 30 secondi/vel.2.

Lasciare nel boccale e fare lievitare 30 minuti.

Passato il tempo unire il burro, le uova, il miele e lo zucchero 40 secondi/vel.3.

Unire la restante farina, il sale pizzico di sale 5 minuti/Spiga.

Togliere dal boccale, trasferire l’impasto in una capiente ciotola e lasciare lievitare circa 3 ore coperto con un canovaccio.

TERZO PASSAGGIO:

Imburrare uno stampo a ciambella ondulato di 24 cm.

Passato il tempo di lievitazione riprendere l’impasto e rilavorarlo per qualche minuto.

Versare il composto nello stampo e rimettere a lievitare finchè non arriva al bordo dello stampo.

Una volta lievitato bene infornare nel forno preriscaldato a 180° per circa 35 minuti deve essere di un bel colore bruno dorato e alla prova stecchino quest’ultimo deve risultare asciutto.

Lasciare raffreddare.

Nel frattempo preparare la bagna: mettere a bollire l’acqua con la buccia del limone (mi raccomando solo la buccia, senza il bianco che è amaro) e lo zucchero, girarlo di tanto in tanto, appena raggiunge il bollore e lo zucchero è sciolto spegnere il fuoco e unire il rum.

Mettere il babà in un vassoio con i bordi leggermente alti e delicatamente bagnarlo con la bagna, l’operazione richiede un pò di tempo e pazienza, versare un pò alla volta la bagna sul babà facendolo impregnare bene.

Lasciare riposare il babà almeno 3 ore.

Adesso il babà è pronto per essere gustato, è ottimo così da solo, ma potete accompagnarlo anche con panna e frutta fresca, Nutella, crema chantilly all’Italiana o come preferite, la frutta va messa nel foro centrale.

Buon appetito.

 Babà

Se vi è piaciuto questo dolce e volete essere sempre aggiornati sulle ultime ricette cliccate mi piace sulla mia pagina Facebook :D cliccate  QUA

29 Risposte a “Babà”

    1. Ciao Rosina..certo puoi usare anche quello secco,se ha bisogno di una lievitazione più lunga,aspetti più tempo tra un passaggio e l’altro 😉

    1. Ciao Rita,salva tra i preferiti la barra di ricerca,per adesso ancora non ho il programma per far stampare le ricette,provvederò quanto prima…mi scuso per l’inconveniente…

    1. Ciao Annadele 🙂 si si,questo babà è buonissimo e faccio sempre un figurone e anche tutti quelli che l’hanno provato 🙂 ..certo,puoi farne anche tanti piccoli 😉 fammi sapere poi…buona domenica,un bacio

  1. Ciao..vorrei provare la ricetta ma notavo che è eccessiva la dose del lievito e per soli 350 gr di farina…non si sente troppo forte il suo odore dopo cotto? Hai mai provato a mettere almeno la metà di un cubetto di lievito e a farlo riposare per più tempo? Grazie

    1. Ciao Cinzia,ti assicuro che dopo tutta la lunga lievitazione che devi fare non si sente per niente,potresti provare con 20 g.ma non meno credo…il baba’ contiene abbastanza burro e con poco lievito avresti problemi a farlo lievitare bene…

  2. La spiegazione del link è di un baba’ dolce, mentre quello pubblicato su Facebook dice “baba’ rusticico” prego mettere il link giusto del baba’del quale è stata punblucata la foto.

  3. ho provatotante ricette ma questa è la migliore. io nn avevo farina manitoba ed ho usato quella “00”. ed ovviamente lievito disidratato. è venuto una meraviglia. grazie per la ricetta.

      1. carissima Anna, ti volevo ringraziare ancora una volta per questa favolosa ricetta. oggi farò i baba mignon. purtroppo la mia teglia mi ha abbandonato. sono sicura che sparirannoin un attimo. ti auguroditrascorrereuna buona serata.

        1. Ciao cara Maria 🙂 anche mignon saranno sicuramente un successo,sono anche più carini da vedere quindi hai una buona scusa per ritardare l’acquisto della teglia nuova 😉 un caro saluto,buona serata!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.