Crea sito

Zuppa di cipolle toscana

Zuppa di cipolle toscana del nostro amico Piero Benigni
È un piatto della cucina popolare semplice a farsi, buonissimo ed estremamente salutare. Potete prepararla per voi e per i vostri cari, ma anche quando avete ospiti che la gradiranno e la ricorderanno a lungo.
La cipolla agisce beneficamente su intestino e diuresi e contiene molte vitamine, sali minerali e oligoelementi. La medicina ne consiglia l’uso frequente proprio per queste sue qualità.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 132 kgcipolle rosse (o ramate)
  • 2scalogni
  • 1.5 lbrodo vegetale
  • 1 cucchiaiofarina
  • q.b.pane raffermo (abbrustolito)
  • q.b.formaggio (grattugiato)
  • 8 fetteformaggio (morbido, pecorino o caciotta)
  • 3 cucchiaiolio di oliva

Preparazione

  1. Zuppa di cipolle toscana

    Potete fare la zuppa con cipolle di qualunque varietà, anche se in genere si usano rosse o ramate: con le prime viene di un color viola chiaro, con le seconde quasi trasparente. In ogni caso mondatele e tritatele grossolanamente.

    Mondate e tritate anche gli scalogni, il cui uso non è tassativo ma sono consigliati perché apportano sapore e profumo.

    Preparate 1,5 litri di brodo vegetale con le verdure o anche con dadi o granulare e fate che sia perfettamente salato.

    Mettete in casseruola 3 cucchiai di olio di oliva, fatelo scaldare e aggiungete cipolle e scalogni tritati.

    Coprite e iniziate la stufatura, rimestando abbastanza spesso. Il fuoco deve essere basso e le cipolle devono sfrigolare dolcemente.

    Se si asciugassero troppo, bagnate con qualche cucchiaio di brodo.

    Mettete il brodo sul fuoco in modo di averlo a bollore al momento che servirà, cioè dopo 20 minuti circa.

  2. Cuocete così per una ventina di minuti, poi aggiungete mezzo cucchiaino di farina che farete cadere attraverso un colino da the per evitare grumi.

    Alzate il fuoco e cominciate a rimestare vigorosamente.

    Continuate per circa un minuto, fino a che non vedrete che sulle cipolle si è formato un appiccicaticcio biancastro dovuto alla farina.

    A questo punto versate un paio di mestoli di brodo bollente, girate, fate prendere l’ebollizione e infine aggiungete tutto il brodo.

    Continuate a cuocere così facendo sobbollire dolcemente a tegame coperto e dopo 15 minuti assaggiate.

    Alcune cipolle sono un po’ aspre: in questo caso non esitate ad aggiungere un cucchiaino di zucchero o un cicchetto di Vinsanto o Porto, perché la zuppa deve essere grata al palato.

    Continuate a cuocere per altri 5 minuti, assaggiando verso la fine e regolando di sale se necessario.

    Servite senza indugio su fettine di pane leggermente abbrustolito, mettendo in ogni piatto anche 2 sottili fette di pecorino o caciotta morbidi.

    Spolverate di formaggio grattato e macinate sopra del pepe se piace.

    Questa zuppa si conserva per 3 giorni in frigorifero dentro un contenitore ben chiuso oppure protetta con pellicola alimentare.

    La potete congelare e dura 3 mesi nel freezer.

    In ogni caso, prima di servirla, fatela bollire di nuovo per qualche minuto.

    Buon appetito!

NOTE E SUGGERIMENTI

– Le quantità indicate negli ingredienti sono per 4 buoni piatti di zuppa ma non di più: dato che piace molto e in genere tutti la riprendono, regolatevi e se del caso aumentatele.

– Potete trasformare il piatto in un’ottima minestra, eliminando il pane e aggiungendo nell’ultima parte della cottura qualche cucchiaio di pasta minuta oppure riso, orzo o farro perlati. Calcolate 2 cucchiai per persona e fate queste aggiunte col dovuto anticipo, per averle a cottura insieme alle cipolle. Se si assodasse troppo, aggiungete altro brodo o acqua calda.

Segui Amici in Cucina su Pinterest

Tutte le ricette dei membri di Amici in cucina catalogate per tipologia li trovate nei blog:

https://blog.giallozafferano.it/amicincucina/

http://blog.giallozafferano.it/idolcidiamiciincucina

https://blog.giallozafferano.it/panelievitatiefantasia

 

Se la ricetta è stata di tuo gradimento metti mi piace sulla Pagina Facebook del Blog

Torna alla HOME PAGE

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.