Ciambella dolce della befana roscon de reyes

Ciambella della befana Roscon de reyes

Ciambella dell’epifania portafortuna, ciambella dei re magi, dolce che si prepara il 6 gennaio, dolce della befana, ciambella della befana, insomma qualcosa di molto semplice e molto buona! Una sorta di pan brioche facile da realizzare, soffice e profumato!

Il Roscòn de Reyes è una ciambella, tipico dolce della tradizione spagnola per la festa dell’Epifania. La tradizione vuole che all’interno si nasconda una moneta e chi la troverà avrà fortuna tutto l’anno. Si prepara la mattina del 6 gennaio.. io l’ho preparata in anticipo per voi se vi piace è semplice da realizzare a parte i tempi di lievitazione si cuoce anche in poco tempo, solo 20 minuti.

Una bella ciambella, pan brioche, portafortuna da preparare il giorno della Befana, è molto semplice, soffice e profumato! provate per credere! io ho usato l’arancia anzichè limone, decorata anche con una glassa all’arancia mentre la ricetta prevede solo canditi, è ottima, molto profumata, soffice!

Seguimi in cucina ti spiego come è semplice la ricetta della ciambella dolce della befana o Roscon de reyes

La ricetta è presa da QUI ma attenti! viene indicato lievito per dolci come in molti altri blog, in realtà questa ciambella è con lievito di birra!

L’ispirazione dal blog di Federica.

ciambella-epifania-roscon-de-reyes-2

ciambella-epifania-roscon-de-reyes-1

Ti possono interessare:

Ricetta: Ciambella dolce della befana roscon de reyes

Ingredienti

  • 400 gr di farina 00
  • 3 uova
  • 100 gr di burro
  • 100 gr di zucchero (io di canna)
  • 10 grammi di lievito di birra
  • 250 ml di latte fresco
  • la scorza di 1 limone (io arancia)
  • sale q.b. 1 pizzico
  • Per decorare:
  • 1 uovo per spennellare con latte
  • glassa di zucchero
  • canditi misti
  • Per la glassa:
  • 175 gr di zucchero a velo
  • 1 albume
  • 1 cucchiaino di succo d’arancia

Procedimento

  1. Nota bene: le faine sono diverse tra loro alcune assorbono più liquidi di altre, per cui se necessario aggiungete un po’ alla volta il latte, in questo caso, fino ad ottenere la giusta consistenza, cioè una palla elastica non appiccicosa.
  2. Mescolate 4 cucchiai di latte con il lievito e 100 gr di farina, impastate fino ad ottenere una pallina dalla consistenza elastica, mettete in una ciotolina e lasciate lievitare per 2 ore, fino a quando raddoppia di volume, chiuso con un telo.
  3. Amalgamate i restanti 300 gr di farina con le uova, lo zucchero, un pizzico di sale, il resto del latte e la scorza del limone.
  4. Mescolate bene, aggiungete il burro ammorbidito.
  5. Impastate velocemente e unite la pasta lievitata.
  6. Amalgamate bene fino a ottenere un composto liscio e mettete a lievitare altre 2 ore.
  7. Sistemate l’impasto in una teglia rotonda rivestita da carta forno e date la forma di una ciambella, lasciate nuovamente lievitare al raddoppio.
  8. P.S. Per velocizzare la lievitazione preriscaldate il forno tra i 26 e i 30° coprite l’impasto con pellicola da cucina e poi con un cannovaccio, in questo modo lieviterà prima, poi mettete nel forno preriscaldato e spento.
  9. Nascondete all’interno una monetina.
  10. Spennellate la superficie con del latte e uovo e infornate a 180°C per circa 15-20 minuti.
  11. Preparate la glassa; nel frullatore inserite lo zucchero a velo, l’albume e succo d’arancia, la glassa io l’ho lasciata velate, se la volete più coprente aggiungete zucchero a velo.
  12. Sformate, lasciate raffreddare e decorate con la glassa e frutta candita.
  13. P.S. La ciambella si conserva tenuta chiusa in un sacchetto, se decidete di anticiparvi oggi per domani, consiglio di chiuderla nel sacchetto appena raffreddata e glassarla domani. 
  14. Bon appétit..

Preparation time: 20 minute(s)

Cooking time: 20 minute(s)

Number of servings (yield): 8

Culinary tradition: Italiana

Voto 5 Stelle:  ★★★★★ 1 review(s)

Copyright © Vickyart.

24 thoughts on “Ciambella dolce della befana roscon de reyes

  1. Una domanda visto che domattina la farò, hai usato farina oo o manitoba? Il cucchiaio di LDB quanti gr sono? Quindi una volta messo l’impasto nella teglia non hai aspettato che lievitasse nuovamente?

    • grazie per il commento, ho segnato che bisogna usare lievito di birra e mi sono dimenticata di correggere! allora 10gr di ldb, poi, ho usato farina 00, si deve rilievitare, ora sistemo l’articolo

  2. Grazi, ma sono indecisa se mettere la farina manitoba, son circa 7 ore di lievitazione e la farina 00 sò che non sopporta tante ore di lievitazione…che dici? la tua ciambella è rimsta morbida, o si è seccata il giorno dopo?

    • allora non avevo visto nemmeno questo! ok, ormai sei andata ma rispondo ugualmente, io ho lasciato lievitare senza fretta, l’ho lasciato perdere e nel frattempo ho fatto le mie cose, la prima lievitazione circa due ore, la seconda un po’ più lunga perchè io non avevo tempo, quindi sarà stata 3 ore, poi la terza e ultima un oretta. Preriscalda il forno a 30° copri bene lo stampo, puoi mettere la pellicola, coprire con un cannovaccio e poi in forno preriscaldato, spento. Vedrai che impiega meno tempo per lievitare.
      Allora appena raffreddato chiudilo in un sacchetto per alimenti, o una busta più grande se sotto hai il piatto, se ti serve per domani la decori domani, ma chiudila altrimenti secca.

  3. Scusami, sono in fase di elaborare il punto primo, siccome viene un composto sabbioso e non palla consisente ho dovuto aggiungere altri 4 di latte,converrebbe anche quì per chi la farà in seguito scrivere i gr del latte……non vvedo l’ora che lo assaggio!!! :-)

    • questo dipende dal tipo di farina usato, cioè dalla marca di farina, non sono tutte uguali, alcune assorbono di più altre meno :) cmq conservala in un sacchetto per alimenti sempre se non lo mangiate ttto :D è molto profumato anche se semplice è soffice si scioglie in bocca, poi mi dirai :)

      • Sono al punto 6, ultimo impasto, ma è liscio ma non elastico, nel senso che è colloso, o deve venire tipo impasto da panettone con maglia glutinica?altrimenti che faccio? aggiungo farina?o va bene così?

        • no no! deve essere tipo pane! scusami i commenti arrivano in ritardo, aggiungi farina se non lo hai fatto ti ripeto qui è questione di marche di farina purtroppo, quindi non appiccicoso

          • L’ho aggiunta solo ora, son triste….questa brutta mossa mi sento che non me lo farà venir bene… :-( quando aggiungo altro alla ricetta di base mi vengono sempre male….:-((

          • dai è una ciambella molto semplice, una sorta di pan brioche non può venirti male :) se l’impasto è morbido, non appiccicoso, vedrai che va bene, fammi sapere cmq.. ce la fai a rifarla volendo, io spero di no :) scusa che marca di farina usi?

  4. Lo spero guarda, non penso di rifarlo domani, ci vuole tanto tempo…..ho pizzicato l’impasto da crudo ed è buono già così….ho usato i primi 100 barilla per dolci e poi divella per dolci, e tu quale hai usato?cmq quando ho aggiunto altra farina, sarà stata all’incirca un buon 100gr…..tantissima!!!Benedetta impastatrice, menomale per lei…ti farò sapere cmq, spero che lieviti ancora

    • io ho usato anzi uso la caputo ma anche la divella mi trovo benissimo anche con quest’ultima. Ho capito a mano ecco un po’ più dura da fare mi rendo conto, 100 gr di differenza è tantissima, la barilla è più sottile della caputo. Hai fatto l’impasto della stessa dose o dimezzato? io metà , per noi era troppo anche se è finito in un giorno :D appena vedi che non cresce più inforna.
      Preriscalda il forno prima è meglio.

      • Grazie sei gentilissima!!! Ho fatto la dose intera che hai scritto tu, quindi che diametro di stampo per ciambella mi consigli?

        • allora io per metà dose ho usato uno stampo da 20 cm quindi dose doppia da 25-30, scusa ma non lo hai messo a lievitare nello stampo?

          • Si, l’ho fatto da poco, dopo che ti ho scritto, quindi ora ultima lievitazione e domani ti dirò cosa ne sarà uscto fuori :-D

          • dunque terza lievitazione, questa è più veloce delle altre, o almeno così dovrebbe essere :D se il forno è tiepido velocizzi tutto copri con pellicola e poi cannovaccio… io ho un impasto in lievitazione da quasi una settimana.. è un impasto particolare, richiede calore, si fa in genere in altri periodi dell’anno a causa dei tempi lunghi.. aspetteremo :) ci siamo quasi mi sa che domani riesco a cuocere :D
            Come è andata la lievitazione?? è cresciuto?

  5. E’ cresciuto tanto, dall’aspetto sembra tutto buono, cmq la glassatura la faccio anche oggi e sai perchè? perchè la glassa inumidisce di molto e le manda anche un buon profumo, perciò a domani con il risultato! Grazie ancora per la tua disponibilità! ;-)

    • bene!! ricordati che se non lo chiudi in un sacchetto secca, quindi appena la glassa si asciuga chiudilo. p.s. forse hai bisogno di una doppia dose di glassa, prova, ad ogni modo falla sempre in due tempi, quella è la ricetta base se raddoppi non viene bene, sempre meglio farla due volte.

  6. Pingback: Roscòn de Reyes per la Befana | paneepomodoro

  7. Ciao, allora appena sfornata buonissima, sigillata benissimo appena raffreddata. Ma il giorno dopo secchisssima!!! Uffiii, tanti sacrifici…mannaggia. Cmq tu sei stata gentilissima per tutti i consigli che mi hai dato.Grazie ancora.

    • molto secca??? io non l’ho sigillata a dire il vero e il giorno dopo un po’ secca quindi sigillandola doveva tenere, cmq è un dolce che va fatto in giornata, si prepara il 6 e si consuma, forse proprio perchè secca? cmq è buona davvero appena la sforni, è di una sofficità e un profumo unico! grazie a te!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>