Torta Nera Emiliana, la mia versione

Avete mai sentito parlare della Torta Nera ? Si tratta di una torta della tradizione reggiana, un tempo era la torta della quotidianità, delle domeniche in famiglia.

torta nera

 

E’ composta da una base di pasta frolla con un golosissimo e super energetico ripieno a base di cacao, caffè, mandorle, amaretti e liquore. Diciamo che forse prima di andare a letto è un po pesantina 🙂 Ma alla mattina vi darà la giusta energia per affrontare la giornata!

Ho trovato tra i tanti libri della tradizione diverse ricette, in più ne ho alcune tramandate da tris/bis/nonne ecc. Ed è dalla raccolta di tutte queste che sono arrivata a realizzare la mia versione della Torta Nera e oggi voglio condividere questa mia ricetta con voi. A differenza dell’originale, qui il ripieno è un po più compatto e consistente in modo da riuscire a tenere la fetta in mano senza doversi armare di tovaglioli piattini terze mani e via dicendo! Mi è piaciuta tantissimo, forse è una delle torte che preferisco tra quelle di questa tipologia.

 

TORTA NERA EMILIANA

INGREDIENTI (per una tortiera dal diametro di 24cm)

PER LA PASTA FROLLA

200g di farina debole

100g di zucchero

50g di burro

1 uovo intero

1 tazzina scarsa di sassolino

1 cucchiaino di lievito per dolci

PER IL RIPIENO

(potrebbe avanzarvi un po di ripieno che potete conservare qualche giorno in frigo e utilizzare per tortellini dolci, crostatine e via dicendo)

200g di zucchero

150g di mandorle

150g di amaretti

150g di cacao amaro

2 cucchiai di caffè in polvere

50g di burro fuso

5 uova

1 bicchierino e mezzo di sassolino

scorza grattugiata di un limone biologico

 

PROCEDIMENTO

  1. Per preparare la Torta Nera iniziate con la preparazione della pasta frolla. Con l’aiuto della planetaria o a mano, impastate tutti gli ingredienti, aggiungendo il sassolino poco alla volta, finchè non si sarà formato un composto liscio e omogeneo
  2. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e ponetela in frigorifero a riposare per almeno una mezzora
  3. Preparate il ripieno. Tostate le mandorle in padella o su una placca da forno e lasciatele raffreddare. Dopodichè tritatele abbastanza finemente. Tritate anche gli amaretti
  4. Setacciate il cacao
  5. Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve. Tenete da parte
  6. In un’altra terrina montate i tuorli con lo zucchero. Aggiungetevi poi il burro fuso, la scorza di limone, il cacao, il caffè e il sassolino e amalgamate bene
  7. Delicatamente con un movimento dal basso verso l’alto aggiungete anche gli albumi a neve e in ultimo gli amaretti e le mandorle tritate
  8. Trascorso il tempo di riposo, prendete la vostra pasta frolla e prima lavoratela un po con le mani, poi tiratela con il mattarello e adagiatela in una tortiera imburrata e infarinata o rivestita di carta forno. Bucherellate il fondo e versatevi il ripieno senza arrivare a bordo in quanto la torta in cottura crescerà un po’
  9. Infornate a 170° per circa 40 minuti
  10. Lasciate raffreddare su una graticola

torta nera

 

Precedente Tisana allo zenzero e miele, infuso energetico e antinfluenzale Successivo Pane di segale e farro con semi misti