Crea sito

Pollo glassato alle mandorle

by

Pollo glassato alle mandorle, un secondo piatto molto saporito e facile da preparare! Si mette tutto in una casseruola e si lascia cuocere a fiamma dolce…. un risultato fantastico: carne succulenta, morbida, saporita e profumata! Mi è piaciuto tantissimo il pollo glassato alle mandorle, una glassa fantastica preparata con miele e mandorle, una vera prelibatezza! Come taglio di carne ho utilizzato cosce e sovraccosce di pollo, rimangono succose e morbide! Ecco la ricetta per preparare il pollo glassato alle mandorle.

pollo glassato alle mandorle

Pollo glassato alle mandorle

INGREDIENTI (per 3 persone):

PROCEDIMENTO:

Laviamo ed asciughiamo i pezzi di pollo. Spalmiamoli di burro e massaggiamoli con sale e  pepe nero macinato da tutti i lati. Scaldiamo il miele biologico di ciliegio in un padellino fino a renderlo liquido. Spennelliamo tutti i pezzi di pollo con il miele. In una casseruola ampia ed antiaderente, scaldiamo l’olio extravergine d’oliva e facciamo fondere il burro rimasto. Adagiamo i pezzi di pollo nella casseruola, cospargiamoli con le mandorle a filetti, abbassiamo la fiamma la minimo, mettiamo il coperchio e lasciamo cuocere per circa 40-50 minuti, girando i pezzi di pollo a metà cottura. Una volta cotti e ben glassati, mettiamoli in un piatto da portata, lasciamo la salsa nella casseruola, grattugiamo la scorza di limone ed aggiungiamola alla salsa, spremiamo il limone ed aggiungiamolo e facciamo bollire la salsa qualche minuto a fiamma vivace. Una volta che sarà di nuovo ristretta, adagiamola sulla superficie del pollo e serviamo. Il pollo glassato alle mandorle si serve ben caldo e con la salsa di mandorle e miele. Si conserva anche tre giorni in un contenitore ermetico in frigorifero.

Per questa ricetta ha collaborato:

logo antiche bonta

SEGUI SABRY IN CUCINA

SU FACEBOOK

SU GOOGLE +

SU PINTEREST

SU TWITTER

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.