Lenticchie in umido, un contorno saporito e molto versatile. Si prepara in anticipo e si può scaldare al momento di essere servito. Amo le lenticchie, e cotte in questo modo sono molto saporite e gustose, con quella bella salsina per fare la “scarpetta” con il pane 🙂 Quelle che sono avanzate le ho trasformate in un ottima zuppa di lenticchie, aggiungendo brodo e pasta per minestra… una bontà! L’autunno è iniziato, e qualche volta le serate sono fredde e viene voglia di mangiare un buon piatto di legumi! Le lenticchie in umido saziano, sono leggere e sono proteine buone per il nostro fisico. Ecco la facilissima ricetta per preparare le lenticchie in umido.

lenticchie in umido

Lenticchie in umido

INGREDIENTI (per 5 persone):

  • 500 gr di lenticchie in scatola
  • un dado vegetale
  • una costa di sedano
  • una grossa carota
  • due spicchi d’aglio
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un barattolo di polpa di pomodoro

PROCEDIMENTO:

Sgoccioliamo le lenticchie e passiamole sotto un getto di acqua fredda. Laviamo la costa di sedano e sbucciamo la carota, assieme all’aglio. Tagliamo gli odori a pezzi piuttosto grossi ed adagiamoli in una casseruola piuttosto capiente assieme all’olio extravergine d’oliva. Facciamo rosolare a fuoco dolce, finché gli odori saranno coloriti. Aggiungiamo ora la polpa di pomodoro, il dado e le lenticchie. Mescoliamo bene con una paletta di legno e mettiamo il coperchio. Lasciamo sobbollire dolcemente per circa 20-25 minuti, le lenticchie dovranno essere tenere ma non sfatte. Aggiustiamo eventualmente di sale e pepe e togliamo dal fuoco. Le lenticchie in umido sono pronte, possiamo servirle bollenti oppure a temperatura ambiente.

Nel caso avanzino, potete preparare una gustosa zuppa, aggiungendo brodo, oppure un riso e lenticchie, aggiungendo brodo e, al momento del bollore, riso per minestre. Le lenticchie in umido si accompagnano bene ai piatti a base di carne o salsicce, al classico cotechino e zampone natalizio o anche ad una frittata semplice.

Si conservano anche 4 giorni in frigorifero in un contenitore ermetico, al riparo da odori.

SEGUI SABRY IN CUCINA

SU FACEBOOK

SU GOOGLE +

SU PINTEREST

SU TWITTER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.