Barchette di indivia, lonzino e robiola

Con le barchette di indivia, lonzino e robiola iniziamo a sperimentare le ricette fresche.

Con la sua forma a barchetta, l’indivia è perfetta per creare antipasti sfiziosi

Per una “allergica” al caldo come me l’equazione fornelli – estate è proprio micidiale, perciò sto iniziando a “scartabellare” tra i vari ricettari in cerca di portate dalla cottura veloce o a fiamma spenta…L’indivia l’ho scoperta da poco e con la sua forma concava a “cucchiaio” è proprio l’ideale per creare sfiziosi antipasti, da mangiare rigorosamente con le mani. Il primo abbinamento (come al solito condizionato da quel che c’era in frigo) è con lonzino e robiola.
Ma anche bresaola, o arrosto di lombo, o anche salame.

  1. Ho sciacquato e asciugato le foglie di indivia e le ho disposte su un piatto.
  2. Ho messo su ciascuna mezza fetta di lonzino e una pallina di robiola (circa mezzo cucchiaio).
  3. Ho spolverato di erba cipollina e ho aggiunto un filo di olio e un pizzico di sale.
Una spolverata di erba cipollina e un filo d’olio, e via…da mangiare con le mani!!

Da mangiare con le mani usando la foglia di indivia proprio come un cucchiaio!

 

link sponsorizzato

Precedente Gelato vaniglia e cioccolato fondente Successivo Aglio, olio e pe…corino!