Pasta alla carbonara

Pasta alla carbonara, un classico della tradizione italiana.

pasta alla carbonara 2

Oggi si celebra la Giornata Nazionale della Pasta alla carbonara, evento promosso da Aifb. L’ambasciatrice di oggi è Tamara Cinciripini di Perle e Ciambelle.

Banner Calendario

Insomma, che dire di questo piatto? Ognuno di noi avrà certamente la sua versione, con le proprie dosi e le proprie tecniche per un pasta famosa in tutto il mondo. Così semplice da fare ma così discussa!

Parliamo di origini……se è chiacchierata la sua preparazione, non poteva non essere anche la storia. In nessun libro che ho sfogliato, in nessuna pagina web si parla di carbonara prima del 1940 circa. Una delle storie più accreditate è quella che coincide con lo sbarco degli Americani nel Sud Italia: essi portarono grandi quantità di uova e bacon e unirle alla già nota cacio e ova è stato un gioco da ragazzi! Ma ci tenevo a citare uno storia racconta dal sito carbonara club, non perché abbia la certezza che sia vera, ma per il fatto che non ne avevo mai sentito parlare…curiosa come sono!

Il sito dice: “Nel novembre 2005, il mensile enogastronomico Vie del Gusto ha invece formulato un’altra ipotesi. ‘Polesine, la carbonara è nata qui, ‘strilla’ la rivista in copertina, e sostiene la tesi che invece tutto accadde nel Polesine, esattamente centottantasette anni fa
Sembra che a Fratta, in provincia di Rovigo, un gruppo di Carbonari, nei (pochi) attimi di tranquillità disponibili in quei momenti di aspirazione alla libertà dell’Italia, fossero abituali ospiti alla buona tavola della nobildonna Cecilia Monti. E anche che all’Osteria delle Tre Corone, locanda dell’epoca arrivata sino a noi, si tenevano le riunioni segrete dei Carbonari. Da qui, immaginare perché si sostenga che la Carbonara è nata nel Polesine il passo è breve……

ingredienti pasta alla carbonara

Ora passiamo all’uso degli ingredienti e alle dosi. La pasta più utilizzata sono gli spaghetti, uova intere o solo tuorlo, si dice uno a persona. Passiamo alla “ciccia”: guanciale o pancetta (meglio se affumicata) circa 30 g a testa. Infine, ma non per ordine di importanza…pecorino (si può anche utilizzare il parmigiano, cosa che avrei voluto fare…ma in famiglia mi è stato vietato: la carbonara è con il pecorino!) e pepe a volontà!

Facile da fare? Io dico di no! Parliamo delle uova, unico nemico in questo piatto! Cosa succede se ci versiamo qualcosa di caldo (al di sopra dei 75°)? Diventano frittata, si stracciano! E dunque bisogna avere il tutto alla temperatura esatta. Sbattiamo le uova a parte e amalgamiamo la pasta fuori dai fuochi, consigliano i grandi intenditori…e noi ci proviamo!

pasta alla carbonara 1

PASTA ALLA CARBONARA

Ingredienti (per 4 persone, con dosi abbondanti questa volta):

  • 400 g di spaghetti
  • 150 g di guanciale in due fette spesse
  • 100 g di pecorino nero grattugiato
  • 4 tuorli
  • pepe nero fresco macinato

Preparazione:

  1. Tagliare il guanciale a listarelle un po’ spesse e farlo dorare in una padella senza aggiungere grassi. Deve diventare croccante.
  2. Portate a bollore l’acqua salata e cuocete gli spaghetti secondo il tempo indicato sulla confezione.
  3. Nel frattempo sbattere in una capace ciotola, in cui metterete anche gli spaghetti, i tuorli con il pepe e 60 g di pecorino. Deve diventare cremoso. Prelevare un po’ do acqua di cottura e metterla da parte.
  4. E’ il momento di impiattare: scolare gli spaghetti e farli saltare per pochissimo tempo insieme al guanciale. Spegnere e far riposare per un minuto. Rovesciare nella ciotola con i tuorli e amalgamare bene. Se il sito non dovesse risultare cremoso aggiungere un po’ di acqua di cottura che avevamo tenuto da parte.
  5. Servire la pasta alla carbonara con il pecorino rimasto una generosa spolverata di pepe.

pasta alla carbonara

NOTE: 

Per il pepe non ho dato quantità, mea culpa! Non conosco le dosi e non le ho trovate. Io ne metto abbastanza perché mi piace. Voi servite come preferite!

Come ho scritto sopra, non amo il pecorino. Mi son fatta consigliare uno più delicato, quello nero! Non credevo, ma si sposa davvero bene con questi spaghetti

(Visited 1.138 times, 1 visits today)
Precedente Plumcake integrale al cocco Successivo Torta di sapa.....e tanti auguri a me!

6 commenti su “Pasta alla carbonara

  1. Ciao Enrica, io fino a qualche anno fa ero come te, non amavo molto i formaggi stagionati o con il sapore molto forte, ma meno male che i gusti, nel crescere, cambiano anche loro. La prossima volta, prova con il pecorino romano, che è proprio il formaggio più adatto per questo piatto.

    • Enrica il said:

      Si me l’avevano detto…ma come prima volta ho provato quello più delicato…mi è piaciuto e la prossima volta proverò quello romano! Grazie!

  2. Andrea il said:

    Ciao Enrica, oggi ho improvvisaro una carbonara seguendo la tua ricetta! La ho fatta con quello che avevo in casa, ricetta semplice e buonissima!!! Grazie Enrica!

I commenti sono chiusi.