Filetto di salmone in simil salsa Teriyaki

L’estate scorsa sono stata in vacanza a Varsavia e ho mangiato il salmone in salsa Teriyaki per la prima volta. Mi è piaciuto veramente tanto così ieri ho deciso di cucinarlo a casa. Purtroppo ho scoperto che la salsa Teriyaki va fatta con specifici ingredienti giapponesi come il Mirin e il Saké che io non avevo, così ho cercato su internet come sostituire tali ingredienti e ho scoperto che si può usare il vino bianco al posto del Saké, e vermouth o sherry al posto del Mirin. Il sapore non era identico, ma in famiglia è piaciuto quindi ho deciso comunque di pubblicare la ricetta!

 

 

Ingredienti

 

Per la marinata
Salsa di soia – 2 cucchiai
Vino Bianco – 1 cucchiaio
Miele – 2 cucchiaini
Zucchero – 1 cucchiaino
Aceto di malto – 1 cucchiaino
Zenzero
Aglio – 1 spicchio
Olio EVO

 

Per il resto
Salmone – 350 gr
Riso basmati – 2 tazzine
Acqua
Sale

 

2 porzioni

 

  • Mettere tutti gli ingredienti per la marinata in una teglia, compresi l’aglio tagliato a fettine e lo zenzero. Se avete quello fresco tagliatelo come l’aglio, sennò mettetene un po’ di quello in polvere.
  • Ora mettete i filetti di salmone nella marinata e fate riposare per almeno un’ora, girandoli ogni tanto. Più marinano e più si insaporiscono.
  • Dopo la marinatura, cuocete il salmone in una padella ben calda, iniziando dalla parte con la pelle. Durante la cottura aggiungete il resto della marinata.
  • Nel frattempo mettete a bollire il riso basmati in acqua salata.
  • Quando il salmone è ben cotto, servitelo con una porzione di riso.
  • Io ho preferito non aggiungere sale sul pesce visto che la salsa di soia è già abbastanza salata.

 

Ti potrebbe interessare anche...

Precedente Tonno fresco in padella con olive e aceto Successivo Zuppa di lenticchie rosse e orzo - Bimby